16.9 C
Parma
venerdì, Ottobre 7, 2022

A Fiorenzuola «una Festa di primavera in grande stile»

«Una Festa di primavera che ritorna in grande stile». Così la vicesindaco di Fiorenzuola Paola Pizzelli, l’assessore al Commercio Marcello Minari, il presidente del Consiglio comunale Federico Franchi, il vicepresidente della Proloco Emanuele Franchi hanno presentato l’edizione 2022 della tradizionale festa che da 42 anni – esclusi due di pandemia -, anima il capoluogo della Valdarda nel penultimo week-end di maggio.

Da venerdì 20 a domenica 22 tanti saranno gli appuntamenti nel centro storico: dalla musica, alle bancarelle, alle cene in piazza in compagnia. «Si riparte con entusiasmo e impegno», ha esordito Pizzelli, seguita dal presidente del Consiglio comunale che ha detto: «E’ un segno di ripartenza degli eventi di paese (così come è stata la Zobia lo scorso fine settimana, nda), con l’auspicio che la pandemia continui a calare e che si possano dare ulteriori impulsi di vitalità alla città». Minari ha voluto sottolineare «l’intraprendenza della Proloco e delle associazioni coinvolte in questa festa che non è una fiera – ha precisato -. È un evento che ha una portata molto interessante perché porta tanta gente e trasforma il centro storico in una bella vetrina: speriamo che i nostri commercianti sappiano sfruttare al meglio questa occasione».

Il vicepresidente della Proloco, portando i saluti del presidente Andrea Sozzi, è entrato nel dettaglio del ricco cartellone di eventi. Si parte venerdì 20 maggio con il concerto degli allievi della Scuola di musica “Amadeus” dei fratelli Bardello. Il “La” è alle 20.30 in piazza Molinari e, a seguire, alle 21.30 salirà sul palco Maurizio Solieri “The Mullers” con il live “Nonsolovasco Rock Night”. Sabato, ad aprire il week-end della “Festa di primavera”, una chicca organizzata dall’Associazione nazionale carabinieri in congedo, con il contributo di Comune e Proloco. La locale sezione, presieduta da Rino Russotto, porterà a Fiorenzuola la fanfara del Terzo reggimento carabinieri Lombardia: dalle 17 in piazza Molinari un concerto da poco più di un’ora «per una ripresa in armonia, con un po’ di musica, che possa trasmettere anche sicurezza» – ha spiegato Russotto con il segretario di sezione Luigi Trespidi. «Si torna alle tradizioni – ha aggiunto Minari -: sin dalle prime edizioni c’era la banda ad inaugurare la festa, quest’anno avremo una grande presenza a Fiorenzuola». Alla sera dalle 22, stando in tema musica, il tributo a Jovanotti con Matteo Casali in “Jovanotte”. Nel pomeriggio saranno inaugurate due mostre: “Cento anni di vita cittadina” alle 16.30 nella chiesa della Buonamorte, a cura del Circolo storico, e la mostra fotografica “India” di Mauro Liviotti nella galleria d’arte di via Liberazione.

Domenica 22 da segnalare il mercatino dei bambini in corso Garibaldi (dalle 8) e quello degli artisti creativi in via Bressani. In piazza Cavour si potrà ammirare una mostra statica di camion storici nell’ambito della manifestazione “Dal giocattolo alla realtà” (leggi qui) e un’esposizione di hi-fi car. Sempre in piazza Cavour, al pomeriggio, lo spettacolo dei Campanari di Bologna. Il Club cinefotografico organizza il tradizionale set per la foto di famiglia (leggi qui). Per gli spettacoli la location è sempre piazza Molinari: si inizia alle 21 con Alchimie di fuoco di Arteare (animeranno anche il centro con uno spettacolo itinerante dalle 15) e alle 22 Bardomagno, il progetto musicale di Feudalesimo e Libertà con “Forza Impero Tour”. In piazza Caduti alle 10 si potrà danzare con i balli country di “The Rebels e Freedom”. Tutte le sere e anche domenica a pranzo saranno aperti gli stand gastronomici in piazza Molinari, con vassoi trattati dalla ditta S.c.a. di Fiorenzuola per garantire l’igiene anti-Covid.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Eventi

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article