5.4 C
Parma
lunedì, Novembre 29, 2021

A Padova sfuma al quinto la vittoria per la Gas Sales (3-2)

KIOENE PADOVA – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 3-2

(20-25; 21-25; 25-22; 25-23; 15-8) 

Sfuma al quinto set il ritorno alla vittoria della Gas Sales Bluenergy a Padova. I biancorossi si sono portati avanti di due set ma hanno concesso la rimonta ai padroni di casa fino alla capitolazione finale al tie break.

Kioene Padova: Zimmermann 0, Loeppky 11, Vitelli 11, Weber 24, Bottolo 20, Volpato 0, Bassanello (L), Canella 5, Gottardo (L), Zoppellari 0, Petrov 0, Schiro 1. N.E. Crosato, Guzzo. All. Cuttini.

Gas Sales Bluenergy Piacenza: Brizard 7, Rossard 16, Cester 5, Lagumdzija 23, Russell 9, Caneschi 4, Catania (L), Scanferla (L), Stern 0, Holt 8, Antonov 0. N.E. Tondo, Pujol, Recine. All. Bernardi.

ARBITRI: Curto, Papadopol.

NOTE – durata set: 24′, 28′, 27′, 33′, 17′; tot: 129′. Spettatori: 1.197 MVP: Bottolo.

Altra impresa per la Kioene. Una grande rimonta culminata con la vittoria al tie break regala due punti pesanti alla squadra di Cuttini, grazie anche alla prova di Bottolo, MVP come a Trento (20 punti). Piacenza recrimina sul quarto set, condotto a lungo, ma sfuggito sul più bello. Festa finale alla Kioene Arena. La partita. Avvio punto a punto con le squadre che cercano di aggredire molto in battuta. Il primo squillo è di Piacenza, che tenta l’allungo a metà set, ma la Kioene riesce a restare a contatto. Coach Cuttini chiama time out sul 17-20, ma gli ospiti allungano e chiudono (20-25). Il secondo parziale vede le formazioni mantenere alta la pressione al servizio per un botta e risposta estenuante. Weber sigla l’ace che vale il 16-14. La reazione emiliana non si fa attendere e l’ace di Rossard fissa il massimo vantaggio della Gas Sales Bluenergy: 19-22. La squadra di Bernardi è cinica e con Lagumdzija (ace e attacco vincente) si porta a casa anche il secondo set: 21-25. Nel terzo set c’è ancora equilibrio, ma Padova è meno fallosa e più precisa in attacco. Gli emiliani peccano un po’ di imprecisione e permettono ai ragazzi di Cuttini di arrivare al +3 (21-18). I bianconeri tengono il margine sugli avversari e l’errore di Lagumdzija è decisivo per dimezzare lo svantaggio: 25-22.

Il quarto set si apre con un break di Piacenza (0-4). La Kioene trova buone soluzioni a muro anche se i ragazzi di Bernardi mantengono sempre alto il livello. Cuttini chiama l’interruzione sul 13-18, Schiro fa rifiatare Weber, i patavini rimangono a contatto e sul 16-18 è Bernardi a fermare il gioco. Il muro di Vitelli segna il sorpasso bianconero (22-21), ma il punto che fa esplodere la Kioene Arena è l’ace decisivo di Weber (25-23) che prolunga la sfida. Nel set decisivo l’abbrivio è padovano: servizio e attacchi vincenti portano la Kioene sul 10-7. Weber e Bottolo allungano (14-7), poi l’errore di Stern regala 2 punti d’oro alla Kioene.

Linus Weber (Kioene Padova): “Nei primi due set siamo stati in partita. Entrambe le squadre hanno giocato molto bene e nei momenti importanti la loro esperienza ha fatto la differenza. Poi non avevamo niente da perdere, ci siamo presi dei rischi, ci abbiamo creduto fino alla fine ed è andata bene. Sono orgoglioso di fare parte di questa squadra”.

Leonardo Scanferla (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Per capire cosa non ha funzionato dobbiamo riguardare la partita. Sicuramente non possiamo permetterci di perdere le prossime. Loro sono stati bravi, ma noi dobbiamo lavorare molto perché in queste gare è necessario portare a casa tre punti. Abbiamo fatto fatica in attacco, soprattutto nell’ultimo set. Cercheremo di lavorare nelle prossime sfide per evitare gli stessi errori”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article