4 C
Parma
sabato, Dicembre 10, 2022

Al Belvedere nasce l’ospedale di comunità “Nuovo modo di fornire assistenza”

Un progetto molto atteso, quello del recupero dell’ex clinica Belvedere di Piacenza, che beneficerà dei fondi stanziati dal Pnrr. Si è parlato anche di questo, in occasione del report settimanale Ausl sull’andamento della pandemia, così come durante la riunione della conferenza socio sanitaria.

“All’inizio, era prevista la realizzazione all’interno dell’ex clinica Belvedere anche di una centrale operativa territoriale – ha spiegato Giuliana Bensa, direttore generale Ausl ad interim – perché i tempi di realizzazione non sono compatibili con quelli previsti dal Pnrr. In realtà c’è molta confusione su quello che rappresentino gli ospedali di comunità (come quello che verrà realizzato all’interno dell’ex Belvedere, ndr), che non sono equiparabili né a una geriatria, né ad una lungodegenza”.

“Il modello è quello indicato, più che dal Pnrr, dal decreto ministeriale 71, che ne definisce gli standard sia rispetto alla popolazione di riferimento, pari a 50-100mila abitanti, sia agli obiettivi assistenziali. Questo tipo di strutture – sottolinea Bensa – sono riservati a ricoveri a bassa intensità clinica, ossia a pazienti di qualsiasi classe d’età che abbiano bisogno di un’assistenza infermieristica, piuttosto che medica. Ad esempio potranno essere accolti in Osco degenti che, in seguito ad un episodio acuto come un ictus, piuttosto che un trauma, hanno necessità di essere accompagnati nella prima fase di recupero, ed essere aiutati nell’assunzione delle terapie indicate”.

“Non è tanto la patologia, quanto il setting di cura a definire l’accesso all’Osco che rappresenta un nuovo modo di dare assistenza sanitaria – aggiunge Andrea Contini, direttore assistenziale Ausl -: possono ricorrervi pazienti che, in seguito a una malattia acuta, non sono ancora pronti a tornare a casa propria, perché non potrebbero essere seguiti in maniera adeguata o perché i familiari o caregiver devono ancora adottare tutti gli accorgimenti necessari per accoglierli nel modo migliore”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article