3.4 C
Parma
martedì, Dicembre 6, 2022

Alternativa per Piacenza verso le primarie, si discute delle regole

E’ stata rinviata al 10 gennaio l’assemblea plenaria di Alternativa per Piacenza in programma originariamente il 5. Qualche giorno in più che il tavolo politico, riunito nella serata di lunedì, utilizzerà per affinare il documento comune che dovrebbe fare da cornice e premessa alle primarie di coalizione. La prospettiva di una consultazione ampia (da tenersi entro febbraio) per individuare il portacolori del centrosinistra da schierare alle comunali di Piacenza pare ormai quella più probabile, anche per il venir meno di tutte le ipotesi di presunte candidature unitarie, nate sui social o da indiscrezioni di stampa e subito tramontate nell’arco di qualche giorno.

Ora la coalizione deve fare i conti con le regole per la celebrazione delle primarie che dovrebbero definire il perimetro politico con i valori di riferimento, e anche i dettagli più pratici e operativi per tenere la consultazione: i modelli di riferimento non mancano, visto che diverse primarie si sono tenute sui territori prima delle ultime amministrative dell’autunno (ad esempio a Bologna). L’assemblea del 10 gennaio dovrebbe essere il momento per accogliere definitivamente questa opzione, anche perchè se venisse respinta o rimessa in discussione, a rischiare sarebbe l’intero percorso politico svolto sin qui da Alternativa per Piacenza.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article