20.8 C
Parma
martedì, Luglio 27, 2021

Aperte le iscrizioni di Fare Cinema, Giorgio Diritti dirige il corso

GIORGIO DIRITTI dirigerà FARE CINEMA 2021

Pubblicato il nuovo bando a numero chiuso – aperte le iscrizioni

Sarà Giorgio Diritti – recentemente trionfatore ai David di Donatello con sette statuette per il suo “Volevo nascondermi” – a tenere l’edizione 2021 dello storico corso di alta formazione in regia cinematografica “Fare Cinema”.

Fondazione Fare Cinema – presieduta da Marco Bellocchio e diretta da Paola Pedrazzini – ha infatti affidato al regista bolognese la direzione del corso che dà il nome alla Fondazione stessa e che è finalizzato alla realizzazione di un cortometraggio diretto da un Maestro del Cinema, fornendo ai partecipanti la straordinaria occasione di seguire e partecipare direttamente alla preparazione e alle riprese di un film, acquisendo conoscenze e competenze cinematografiche “sul campo”.

Dopo Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Franco Piavoli, Daniele Ciprì… Sarà dunque Giorgio Diritti a dirigere a Bobbio un nuovo cortometraggio ambientato nel borgo più bello d’Italia, facendosi affiancare dai corsisti e dalla sua troupe di professionisti.

“La collaborazione con Giorgio Diritti è iniziata nel 2019 con un corso di scrittura e regia culminato nella realizzazione del cortometraggio Zombie che abbiamo presentato alla Settimana della Critica di Venezia nel 2020 – dice Paola Pedrazzini direttrice di Fondazione Fare Cinema – e mi è sembrato naturale continuare il virtuoso percorso intrapreso, proponendogli di dirigere l’edizione 2021 del nostro corso storico. In questi anni ho avuto modo di conoscere Diritti e credo che abbia, oltre al talento, la capacità e il desiderio di motivare i giovani, di trasmettere loro entusiasmo e forza, come ha recentemente dimostrato nel suo intervento nel contesto del nostro progetto di cinema per le scuole L’Ora di Cinema, durante il quale raccontando il suo Volevo nascondermi ha esortato i ragazzi a coltivare le proprie passioni”.

E’ entusiasta e grato a Fondazione Fare Cinema anche il regista Giorgio Diritti: “Sono contento di affrontare un’altra avventura di alta formazione a Bobbio con Fondazione Fare Cinema! Bobbio è davvero un luogo ideale per concentrarsi e per sviluppare progetti. Non vedo l’ora!”.

Esprime la sua soddisfazione naturalmente Roberto Pasquali, sindaco del comune di Bobbio che collabora con Fondazione Fare Cinema e Arancia Film all’organizzazione del corso: “dopo la pausa forzata delle attività in presenza, è una gioia poter accogliere di nuovo a Bobbio lo storico corso di regia Fare Cinema che insieme al Bobbio Film Festival e ha reso negli anni il nostro borgo, la “città del cinema”, contribuendo peraltro allo sviluppo di un turismo culturale importante. Ringrazio Marco Bellocchio e Paola Pedrazzini per la progettualità messa in campo”.

Il corso si terrà a settembre distante dal Bobbio Film Festival e il numero dei partecipanti sarà limitato (10 corsisti) per prevenire e limitare il rischio di assembramenti e ottemperare al meglio alle norme prescritte dai protocolli di legge.

Il corso, intensivo e residenziale, si terrà a Bobbio dal 31 Agosto all’11 Settembre.

Chiunque intenda partecipare al corso dovrà inviare all’indirizzo e mail farecinema@fondazionefarecinema.it entro e non oltre il 17 luglio la domanda d’iscrizione, il curriculum, un soggetto cinematografico e l’indicazione di un reparto di interesse oltre la regia tra produzione, fotografia, costumi, scenografia, presa diretta ed edizione.

Il testo del bando e tutte le informazioni sul sito www.fondazionefarecinema.it

GIORGIO DIRITTI – Regista, sceneggiatore e produttore bolognese. Il suo film d’esordio, Il vento fa il suo giro (2005), partecipa a festival nazionali ed internazionali, vincendo una quarantina di premi. Riceve cinque candidature ai David di Donatello 2008 (fra cui Miglior film, Miglior regista esordiente, Miglior produttore e Migliore sceneggiatura) e quattro ai Nastri d’Argento 2008. Anche se distribuito in poche copie, conquista il pubblico e diventa un “caso nazionale” (resta in programmazione al Mexico di Milano per un anno e mezzo). Il suo secondo film, L’uomo che verrà (2009), presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, vince il Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio d’Argento, il Premio Marc’Aurelio d’Oro del Pubblico, il Premio “La Meglio Gioventù”. Si aggiudica inoltre tre David di Donatello (Miglior film, Migliore produttore e Migliore suono di presa diretta) e tre Nastri d’Argento. Nel 2013 coproduce e dirige il film Un giorno devi andare girato in Amazzonia e con protagonista Jasmine Trinca, presentato in Concorso al Sundance Film Festival. Il suo ultimo film Volevo nascondermi è stato presentato in Concorso al Festival di Berlino dove il protagonista Elio Germano ha vinto l’Orso d’Argento come Miglior attore. Inoltre il film è stato premiato come Film dell’Anno ai Nastri d’Argento 2020 e ha ricevuto il premio Globo d’Oro della Stampa estera per il Miglior film e la Migliore fotografia firmata da Matteo Cocco. Ai David di Donatello 2021 il film ha vinto ben 7 David (su 15 nomination) tra cui miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista ad Elio Germano.

FONDAZIONE FARE CINEMA – Fondazione Fare Cinema – presieduta da Marco Bellocchio e diretta da Paola Pedrazzini – nasce nel 2017, come punto di arrivo del percorso iniziato a Bobbio nel 2010 da Ass. Marco Bellocchio (composta da Marco Bellocchio, dal figlio Pier Giorgio e da Paola Pedrazzini) e, prima ancora, nel 1995 dal Maestro Bellocchio, che decise di dare vita al progetto di formazione “FareCinema”, laboratorio per insegnare il mestiere della regia cinematografica ai giovani.

Fondazione Fare Cinema, che vede tra i soci fondatori l’Istituto Luce, è il centro di alta formazione cinematografica che offre ogni anno corsi (regia, sceneggiatura, produzione, critica cinematografica…) progettati e costruiti coinvolgendo, nella direzione didattica e nella docenza, registi, sceneggiatori, autori e professionisti del settore, di altissimo profilo artistico.

L’eccellenza dei docenti, l’originalità dei percorsi didattici che prevedono perlopiù un esito artistico, la sinergia tra teoria e pratica caratterizzano la proposta formativa di Fondazione “Fare Cinema”.

Caratteristica primaria dei corsi di regia ideati da Fondazione Fare Cinema è quella di dare agli studenti la straordinaria occasione di seguire e partecipare direttamente alla preparazione e alle riprese di un film diretto da un grande Maestro del Cinema, acquisendo conoscenze e competenze cinematografiche “sul campo”.

Nella “library” di Fondazione Fare Cinema ci sono cortometraggi diretti da Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Daniele Ciprì, Franco Piavoli, Sergio Rubini, i Manetti Bros, Giorgio Diritti.

Oltre all’attività formativa e in stretta connessione ad essa, Fondazione Fare Cinema progetta ogni anno in estate lo storico Bobbio Film Festival.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article