-0.1 C
Parma
lunedì, Novembre 29, 2021

Cadeo, ampliato l’impianto di videosorveglianza “Sicurezza dei cittadini una priorità”

“Sul territorio, oggi troviamo una rinnovata videosorveglianza con strumentazione ad alta definizione e ampliata a tutti i punti nevralgici del nostro territorio, dalle scuole alla stazione ferroviaria, con l’obiettivo che ci prefiggiamo fin dal 2011: adottare nuove misure di potenziamento per la prevenzione, il controllo e la vigilanza del territorio, rendendo il nostro Comune sempre più vivibile e sicuro per i cittadini”.

Così il sindaco di Cadeo Marco Bricconi ha presentato il nuovo impianto di videosorveglianza, frutto della convenzione firmata con l’istituto di vigilanza “Metronotte”. “Gli impianti di videosorveglianza ora presenti sul territorio sono tutti dotati di telecamere ad alta definizione in 4K, a colori – sottolinea l’assessore Mauro Sarsi -; collegati in tempo reale con il Comando della nostra Polizia Municipale e con le registrazioni disponibili e archiviate presso l’istituto di vigilanza. La videosorveglianza è stata potenziata nella zona Municipio, una telecamera zona fronte e ben quattro nella piazzetta per avere un controllo dell’area a 360 gradi, giungendo fino ad una parte del parco giochi. Copertura totale anche per l’area scuole, in particolare gli ingressi della scuola di infanzia, primaria e medie ma anche di tutta la zona compresa tra i tre edifici”.

New entry tra le aree video controllate, la stazione ferroviaria, come ricorda l’assessore: “Qui abbiamo tre punti di ripresa che sorvegliano la futura sede della Polizia Municipale ma anche sottopasso e zona binari, divenendo così un controllo più incisivo anche degli atti vandalici”. Novità anche al Centro Diurno: “Non abbiamo installato telecamere, ma è presente un allarme antifurto e abbiamo posto negli appartamenti rilevatori di fumo, con l’intervento tempestivo di Metronotte in caso di attivazione del sistema”.

“La sicurezza dei cittadini, da dieci anni a questa parte è una priorità per noi – puntualizza il sindaco Bricconi -, grazie anche alla fondamentale collaborazione degli abitanti del nostro Comune, siamo riusciti a garantire la presenza dei gruppi di controllo di vicinato avviati nel 2014, il potenziamento della Polizia Municipale con due unità in servizio, una nuova auto che funge da ufficio mobile e le sette foto-trappole, dispositivi digitali che si usano nelle aree esterne, ne sono un esempio. Sicurezza che è passata anche attraverso la riqualificazione di tutta l’illuminazione pubblica che ha reso più sicure le nostre strade, anche attraverso l’installazione di punti luce in zone prima non illuminate. Un processo quindi che si è sviluppato negli anni e che siamo convinti debba proseguire, mettendoci in ascolto di quelle che sono le esigenze dei nostri cittadini.”

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article