18.6 C
Parma
martedì, Ottobre 19, 2021

Confluenze Festival, a passo lento e attento alla scoperta della Valluretta

Un fine settimana dedicato alla Valluretta e alle sue bellezze quello che ha raccontato il Confluenze Festival, la rassegna giunta a metà del suo percorso, lento come la lumaca che lo simboleggia e attento come lo spirito che lo guida: attento al territorio e ai suoi tesori, alle bellezze paesaggistiche, alla scoperta delle emozioni che questo territorio sa trasmettere.

Il secondo fine settimana sui tre previsti nell’edizione 2021 del festival ha fatto tappa in Valluretta, con epicentro Agazzano che nella giornata di sabato ha saputo raccontare il territorio in varie sfaccettature: dai prodotti tipici del mercatino all’escursione in bicicletta fino all’ex polveriera di Cantone e allo spettacolo musicale di Cisco & the Cockerels proposta dall’associazione Con Noi in Valluretta. E non potevano mancare le guide che accompagnano la scoperta di un territorio, “Pedalate Piacentine” e “Camminate Piacentine – Edizione Primavera”, che fanno parte della raccolta ‘Guide Marsupio’, nate e vergate dall’attenta penna del giornalista Mauro Ferri e Officine Gutenberg. Sempre in ambito culturale la biblioteca agazzanese ha ospitato la Mostra fotografica “Un testimone del tempo – l’incantevole Val Luretta” curata da Bruno Cremona.

La prima domenica di agosto, il festival ha preso vita ancora in Valluretta, con sveglia presto, alle 7.30, con l’appuntamento alla Pieve di Verdeto con uno spettacolo teatrale, esito del percorso di teatro partecipato della compagnia Anello Debole. La piazza di Agazzano si è poi animata con il mercato dei produttori insieme a Campagna Amica Piacenza e ai Produttori del Territorio con il coordinamento di CON NOI IN VAL LURETTA. Annullata, invece, per le cattive previsioni di maltempo, l’escursione dell’Associazione Walk the Nature. Sempre ad Agazzano, di fronte allo splendido castello hanno fatto capolino le immancabili 2 cv del Club Italia Bicilindriche Citroen. Nel corso della giornata anche il pranzo con gli Alpini e l’aperitivo presso l’Azienda Vitivincola Santa Giustina.

“E’ stato un altro fine settimana entusiasmante – ha commentato Azzurra Zanoli, dell’associazione Casagrande, anima di Confluenze Festival – dove abbiamo promosso e fatto scoprire angoli fantastici del nostro territorio. Il nostro cammino prosegue, lentamente, e puntiamo ora agli eventi dell’ultima parte di questo ricchissimo programma. Senza dimenticare le nostre lumache: ne stanno spuntando altre nelle vallate e c’è tempo fino all’8 agosto per votarle sui nostri canali social”.

Tutte le informazioni su programma e prenotazioni sono consultabili sul sito Confluenze.net.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article