5.3 C
Parma
giovedì, Dicembre 1, 2022

Cultura, turismo, palestre: nuovo bando con sostegni alle imprese per quasi un milione

Comune di Piacenza e Camera di Commercio hanno approvato un nuovo bando per la concessione di sostegni economici alle imprese piacentine danneggiate dalla situazione sanitaria d’emergenza tuttora in atto.

Con questo bando i due enti intendono concedere un ristoro una tantum alle imprese gravitanti in alcuni dei settori economici, maggiormente colpiti dalle restrizioni legate alle normative anti contagio. Particolare attenzione è stata riconosciuta alle imprese che svolgono attività culturali e ricreative, nonché alle imprese della filiera del turismo.

Il fondo destinato alle imprese aventi sede in territorio comunale è pari a 700.000 euro che saranno a breve integrati da ulteriori 75.000 euro mentre per le imprese aventi sede nel territorio provinciale, il fondo sarà di circa 200.000 euro. Si valuterà la possibilità di ulteriori integrazioni.

“E’ un ulteriore impegno a sostegno del nostro territorio così duramente colpito dall’emergenza sanitaria e dalla conseguente crisi socio-economica – commenta il Sindaco Patrizia Barbieri – Con questo nuovo bando, per il quale come Amministrazione stanziamo 700 mila euro, ci rivolgiamo in particolare a quelle attività maggiormente danneggiate dalle restrizioni imposte e che non avevano potuto avere accesso a precedenti ristori nazionali, se non in forma minima – dalle palestre alle edicole, dalle tabaccherie ai taxi, dalle imprese culturali a quelle ricreative e turistiche – offrendo loro un concreto sostegno per affrontare il momento di crisi e programmare la ripartenza. La proficua e attenta collaborazione tra Enti, istituzioni e associazioni, in questo caso in particolare con Camera di Commercio e con il Commissario Filippo Cella che ringrazio per la consueta sensibilità e attenzione al territorio, ci ha permesso di intervenire ancora una volta in modo sinergico, offrendo supporto al nostro sistema socio-economico”.

Il Commissario straordinario della Camera di commercio Filippo Cella, ribadisce l’importanza di porsi al fianco degli imprenditori del territorio, nel fronteggiare questo delicato momento storico che ha duramente colpito il sistema economico: “La collaborazione istituzionale con il Comune di Piacenza, ci consente di fornire un aiuto economico e al tempo stesso di trasferire stimoli positivi idonei a innescare un clima di fiducia, puntando a quella spinta verso il rilancio e la ripresa, necessaria a compensare gli svantaggi riversati su alcune filiere che rappresentano invece un motore trainante per il nostro territorio”.

I soggetti legittimati a chiedere il beneficio economico devono essere iscritti al Registro Imprese della Camera di commercio di Piacenza al 31 dicembre 2020, devono essere attivi al momento della presentazione della domanda e devono avere subito nell’anno 2020 un calo di fatturato pari o superiore al 20% rispetto all’anno 2019, ovvero, a prescindere dal fatturato, devono essere stati attivati nel periodo dal 1/01/2020 al 31/12/2020.

Le imprese devono svolgere, in via primaria o prevalente, una delle seguenti attività economiche, individuate dai corrispondenti codici ATECO risultanti dalle visure camerali:

gestione di discoteche e sale da ballo; gestione di palestre, scuole di danza e club sportivi; edicole; tabaccherie; attività nel settore cinematografico (attività di produzione cinematografica, attività di distribuzione cinematografica, attività di proiezione cinematografica, attività di riparazione e manutenzione di apparecchiuature); alberghi, affittacamere, bed and breakfast, residence; imprese culturali (convegni e fiere, attività ricreative, artistiche e di intrattenimento); agenzie di viaggio, tour operator e altri operatori turistici; attività di trasporto con taxi.

Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 11 del 26 gennaio 2022, alle ore 18 del 16 febbraio 2022.

Tutte le domande saranno sottoposte alla verifica della sussistenza dei requisiti previsti dal bando, con particolare riferimento alle modalità ed ai termini di presentazione delle istanze, alla localizzazione dell’impresa, al codice ATECO dell’attività economica svolta e alla regolarità contributiva.

I fondi disponibili saranno suddivisi tra tutte le imprese in possesso dei requisiti prescritti. Il fondo messo a disposizione dal Comune di Piacenza sarà ripartito tra le imprese aventi sede nel comune di Piacenza mentre il fondo messo a disposizione della Camera di commercio sarà destinato alle imprese aventi sede nel territorio provinciale.

Il testo del bando ed il modulo per la presentazione della domanda sono disponibili sulla home page del sito www.pc.camcom.it.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article