14.3 C
Parma
martedì, Ottobre 19, 2021

Dal 1° ottobre, tramite la App IO, arrivano per i servizi più utilizzati le notifiche del Comune di Piacenza

Già da alcuni mesi, il Comune di Piacenza è tra gli enti presenti sull’applicazione nazionale IO, grazie all’adesione all’Accordo attuativo della Community Network Emilia Romagna per la digitalizzazione dei servizi pubblici.

A partire da venerdì 1° ottobre, per i cittadini sarà possibile ricevere comunicazioni tramite le notifiche push – ovvero i messaggi generati dalla App IO – in diversi ambiti: promemoria della scadenza della carta d’identità e stato di avanzamento delle pratiche per il cambio di residenza, rilascio della tessera elettorale e nomina a scrutatore dei seggi, conferma di ricezione delle pratiche inoltrate tramite lo sportello telematico nonché, per quanto riguarda le attività produttive ed edilizie, eventuali richieste di integrazione. Ci sarà inoltre la possibilità di ricevere gli avvisi di pagamento ed effettuare lo stesso direttamente dall’applicazione.

Questi nuovi servizi si aggiungono all’opportunità, attiva già dal marzo scorso, di ricevere tramite “IO” le notifiche per le procedure espletate attraverso la piattaforma regionale “Accesso Unitario”, che consente alle imprese di trasmettere online le pratiche allo Sportello unico Attività produttive del proprio Comune.

“La App IO – sottolinea il vice sindaco e assessore all’Innovazione Elena Baio – è uno strumento a disposizione di tutti i cittadini, facilmente accessibile tramite smartphone e semplice da usare. Come avevamo annunciato nei mesi scorsi, poter offrire anche questa modalità di fruizione dei servizi online significa semplificare ulteriormente gli iter burocratici, rendendo ancor più immediato il rapporto con gli utenti, nell’ottica di quello slogan – “Il Comune è vicino, a distanza di un click” – che non a caso avevamo scelto per la campagna di promozione del nuovo sportello telematico, grazie al quale oltre il 90% delle pratiche si può completare comodamente via web”.

Per chi non l’avesse ancora attivata, è sufficiente scaricare la App “IO” dagli store Apple o Android, registrandosi con le proprie credenziali Spid o carta d’identità elettronica. Il telefono non deve essere configurato e non è necessario mantenere aperta l’applicazione. Quando il Comune di Piacenza attiva uno dei servizi sopraccitati, riferiti ad un utente registrato, viene generato un messaggio automatico ed il cittadino riceve un messaggio sullo smartphone. Nel caso di emissione di un avviso di pagamento, ad esempio una richiesta di deposito cauzionale, la retta dell’asilo, la mensa o il trasporto scolastico, è possibile anche pagare direttamente all’interno della App con i consueti canali. Non riguarda, per ora, tutti i tipi di pagamento all’ente, ma solo quelli per i quali il cittadino riceve un avviso attraverso il sistema PagoPA, che l’ente sta progressivamente adottando.

La App IO è uno strumento a disposizione di tutti i cittadini e vi sono collegati i servizi di numerosi enti operanti sul territorio nazionale: oltre ai Comuni, INPS, ACI e Agenzia delle Entrate, per citarne solo alcuni.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article