2.3 C
Parma
sabato, Dicembre 4, 2021

Dalla scuola al lavoro, le iniziative della Camera di commercio di Piacenza

La Camera di commercio di Piacenza, unitamente ad Unioncamere Emilia-Romagna, ha elaborato e presentato alle scuole alcune proposte legate all’Orientamento, alla certificazione delle competenze e alla transizione scuola-lavoro.

Il paniere si è arricchito di nuove ed innovative proposte destinate ad offrire concreti strumenti sia ai docenti che agli studenti, con l’obiettivo di agevolare il percorso verso una scelta ponderata, acquisendo importanti elementi di valutazione.

Una prima linea di intervento riguarda i percorsi formativi destinati a stimolare una riflessione sul tema della connessione tra avvio di impresa, innovazione tecnologica e sociale al fine di favorire una mentalità ed un approccio integrati.

Tutte le attività tendono, infatti, ad avvicinare e conciliare le inclinazioni personali, alle esigenze manifestate dalle professioni del futuro. Altri percorsi sono invece destinati ad approfondire il concetto di autoimprenditorialità, non solo in funzione della creazione di una impresa ma anche in vista di una conoscenza di sé stessi e delle proprie competenze.

Sono riproposti anche i progetti realizzati in collaborazione con Junior Achievement: “Idee in azione” programma di educazione imprenditoriale mirato ad introdurre gli studenti alla cultura del lavoro; “Impresa in azione” che prevede la costituzione di mini-imprese a scopo formativo. Quest’anno la proposta è arricchita con la possibilità di aderire a “Impresa in azione green” avente l’obiettivo di sollecitare i ragazzi nell’individuazione di idee imprenditoriali in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Innovativa è la collaborazione con la comunità di San Patrignano, resa ancora più necessaria se posta in relazione alle problematiche sanitarie e sociali che stanno caratterizzando il nostro tempo. La comunità ormai da anni è impegnata nella lotta di tutte le dipendenze, non soltanto tossicologiche ma anche tecnologiche ed alimentari che coinvolgono purtroppo giovani tra i 13 e i 16 anni. E’ previsto in particolare il We Free Days che si svolgerà il prossimo 27 ottobre.

In tale sede saranno numerosi gli spunti e gli approfondimenti sul tema delle dipendenze e del disagio giovanile. Ci sarà la possibilità di partecipare in rete ad interventi con le istituzioni, con esperti in ambito sociale e personaggi del mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo. Accanto a questo evento in formato “smart”, la Camera di commercio propone anche il percorso “TOP – Tutor per l’Orientamento e la prevenzione”. Questo progetto molto più articolato, vede i ragazzi impegnati a progettare, realizzare e gestire azioni di prevenzione nei loro istituti di provenienza, proponendoli a tutti gli studenti della loro scuola. Tale progetto richiede anche la presenza di alcune giornate presso la comunità.

Un altro filone di attività è caratterizzato da due progetti di certificazione delle competenze in ambito digitale e in ambito della meccatronica.

Infine sarà organizzato a gennaio l’evento Smart Future Academy, un workshop online caratterizzato da interventi di speaker selezionati dal mondo delle imprese, arti e professioni di eccellenza. Attraverso i loro racconti e le loro esperienze faranno comprendere agli studenti la possibilità di raggiungere la realizzazione personale e lavorativa seguendo la propria passione.

Oltre a sostenere questi progetti, la Camera di commercio ha pubblicato la guida on line #Failasceltagiusta con la quale ha voluto offrire agli studenti uno strumento finalizzato a compiere una scelta responsabile e soprattutto consapevole. Con la guida è possibile analizzare insieme il contesto economico nel quale i ragazzi sono inseriti, valutare i settori aziendali maggiormente trainanti del territorio piacentino o che esprimano, comunque, una crescente richiesta di fabbisogno occupazionale. Nella parte introduttiva emergono dati sul mercato del lavoro, sui fabbisogni occupazionali tratti dall’indagine Excelsior unitamente ad altre elaborazioni tratte dal Registro Imprese. Un’altra parte della guida è destinata alla disamina dei singoli indirizzi di studio ed infine un’ultima sezione si sofferma sui principali settori economici della provincia.

La guida è consultabile sul sito della Camera di commercio (https://www.pc.camcom.it/promozione/ORIENTAMENTO%20AL%20LAVORO/failasceltagiusta-2020-quale-scuola-per-quale-lavoro-in-provincia-di-piacenza).

Come sottolineato dal Commissario Straordinario Filippo Cella “La pandemia ha accelerato la spinta verso l’innovazione e la digitalizzazione, modificando profondamente i processi aziendali e imponendo la rielaborazione dei profili professionali e delle competenze del futuro. Gli strumenti messi in campo a favore delle scuole e degli studenti vogliono proprio favorire una riflessione e indirizzare i ragazzi a compiere scelte consapevoli, in linea con le esigenze ed i bisogni delle aziende, senza abbandonare tuttavia le personali inclinazioni di ognuno”.

“In linea con questo obiettivo” prosegue Filippo Cella “è stato recentemente pubblicato un bando destinato a concedere contributi alle aziende che investono in risorse umane, volte a sostenere gli obiettivi strategici della digitalizzazione, dell’e-commerce, del digital marketing”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article