Eqc 400 4Matic, il suv formato XL della svolta elettrica di Mercedes

fotohome6 295
fotohome6 295

OSLO – La sfida sulla mobilità elettrica guadagna un nuovo giocatore con l’arrivo del suv Mercedes a zero emissioni. Dopo anni di dominio Tesla, per mancanza di concorrenti, Audi ha aperto la battaglia con il debutto della e-tron e ora Stoccarda entra in partita con la Eqc 400 4Matic. Assemblato nello stabilimento tedesco di Brema, sulle stesse linee di produzione di Classe C e Glc, è il primo modello di una gamma che vedrà l’arrivo di 10 auto elettriche entro il 2022 a partire dalla compatta Eqa fino all’ammiraglia Eqs.

La taglia è XL: infatti è lunga 4,76 metri, larga 1,88 e alta 1,62 metri con un passo di 2,87 metri. Mercedes ha scelto Oslo per la prima prova su strada. Il motivo? La Norvegia viene considerata il paradiso delle auto elettriche grazie ad agevolazioni come nessuna tassa di importazione e immatricolazione, benefici fiscali e accesso gratuito alle strade a pedaggio. Il più grande produttore di petrolio europeo, e terzo al mondo dopo Arabia Saudita e Russia, ha infatti deciso di vietare le auto a benzina dal 2025. Sarà per questo che mentre guidiamo la Eqc notiamo la quantità di colonnine di ricarica lungo il nostro percorso, a differenza della difficile situazione italiana.

A bordo l’ambiente ricorda, fin troppo, gli ultimi modelli Mercedes partendo dal volante e dal doppio schermo da 10.25”da dove gestire l’infotainment con una versione specifica del sistema Mbux. Oltre alla grafica personalizzata, sono presenti speciali schermate dedicate ai flussi di energia, all’autonomia, all’analisi della guida e alle fasi di ricarica. Il sistema di navigazione è poi dotato di funzionalità aggiuntive e dall’infotainment vengono anche controllate le modalità di guida, oltre ad assicurare la connessione con Apple CarPlay e Android Auto.

La versione dedicata della app Mercedes Me consente inoltre di gestire da remoto la pre-climatizzazione, l’impostazione dei percorsi di navigazione con l’analisi dell’autonomia necessaria e l’integrazione del network Mercedes Me Charge per la ricerca e il pagamento delle colonnine. Su strada si può intervenire per modificare l’intensità del recupero di energia su cinque parametri (di cui uno totalmente automatico) e scegliere tra gli stili di guida Comfort, Eco, Max Range. Sport e Individual. Le prestazioni sono di tutto rispetto, grazie ai due motori in grado di generare una potenza massima di 300 kW e 765Nm di coppia scaricati sulla trazione integrale.

Tra le curve la Eqc mostra un buon compromesso tra comfort e piacere di guida, il tutto amplificato dal silenzio che regna sovrano. Leggendo la scheda tecnica troviamo una velocità massima limitata elettronicamente di 180 km/h, uno scatto da 0 a 100 km/h 5,1 secondi e un consumo medio dichiarato di 22,2 kWh/100 km. Buona l’autonomia ma non di riferimento, con una chilometraggio da 374 a 417 km calcolati secondo il ciclo Wltp. I tempi di ricarica completa delle batterie da 80 kWh variano dalle 11 ore dei sistemi delle abitazioni private ai 40 minuti delle colonnine rapide a 400 V.

Sul fronte dello spazio si viaggia comodi anche in cinque e il baule ha una capacità da 500 litri. Promossa la dotazione di serie, a partire dai fari Multibeam Led, il quadro strumenti digitale e l’impianto di infotainment con touch screen da 10,25”. Come tradizione la lista di accessori permette di personalizzare la vettura in base alle proprie esigenze aggiungendo dotazioni tra cui il tetto scorrevole di cristallo (1.268 euro), l’head-up display (1.208 euro) e il pacchetto di sistemi di assistenza alla guida. Quest’ultimo, proposto a 1.537 euro, include il cruise control adattivo Distronic, l’assistenza allo sterzo attiva, la frenata automatica e il Blind Spot assist attivo, che portano la guida autonoma al livello 2 avanzato.

Aggiungendo 1.000 euro al prezzo d’acquisto è possibile avere una Enel BoxStation da 3 kW compresa d’installazione a domicilio. Passando al listino si può scegliere tra la Sport a 77mila euro o la Premium a 80.500 euro, mentre le versioni Edition Europe e Edition 1886 sono commercializzate rispettivamente 84mila a oltre 87mila euro.

© Riproduzione riservata

- Advertisement -