4.8 C
Parma
giovedì, Dicembre 2, 2021

Famiglia Piasinteina, Giusy Cafari Panico presenta “Poesie della luce e dell’ombra”

Inizia giovedì 4 novembre, nella nuova sede della Famiglia Piasinteina in Via X Giugno, 3, la serie di incontri di carattere ricreativo-culturale nell’ambito del progetto “Conversazione al Caminetto”.

Questo primo appuntamento, con inizio alle ore 16.30, aperto a tutti, con ingresso libero, nel rispetto della normativa vigente anti-Covid, avrà come ospite centrale la poetessa e scrittrice Giusy Cafari Panico.

Interverranno Fabrizio Solenghi, Bianca Rapaccioli e Mario Schiavi con la lettura di alcuni testi in lingua e in vernacolo.

Fausto Frontini condurrà la conversazione con la poetessa, che presenterà la sua ultima opera “Poesie della luce e dell’ombra”, un viaggio attraverso 55 giorni di lockdown, accompagnato da riflessioni nate dalle meditazioni durante la clausura pandemica: un viaggio dentro di noi, donne e uomini del Terzo Millennio, così forti e potenti e così fragili allo stesso tempo.

Troveremo una città con le strade deserte e silenziose, i medici e infermieri in prima linea, le sirene che squarciano il silenzio delle stanze ovattate nelle nostre case, dove cresce la rabbia e l’angoscia che c’è dentro di noi; una città che vive i giorni più bui dell’isolamento, “umile e laboriosa/la mia città pagò/ il prezzo più alto/all’asta del morbo”. Quando tutto sembra soccombere, riprende la voglia di evadere, di liberarsi e rivolgendosi ai suoi libri: “Fratelli libri, quiete presenze, compagni di cella/in questo frammento di storia/portatemi lontano”. Infine la speranza nell’uomo che, come il sole che sembra morire ogni giorno, ritorna a trionfare ancora.

 Un libro non solo di poesie, ma di riflessioni, di speranze, illustrato da bellissime immagini del fumettista piacentino Giovanni Freghieri, papà di Dylan Dog.

Questo incontro, seguito da altri tre con frequenza settimanale, è stato pensato per creare un momento di conciliazione e di condivisione, nel ricordo di tante difficoltà relazionali e di intense emozioni, durante un periodo, che ha messo a dura prova la sopravvivenza dell’Associazionismo in genere.

Occorre ridare vigore all’opera benefica e ristoratrice della socializzazione, con prove di ricomposizione, lasciandosi alle spalle titubanze e preoccupazioni, per tornare a “vivere”. Ecco perché contiamo su di una ampia partecipazione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto…

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Eventi

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article