3.8 C
Parma
lunedì, Novembre 29, 2021

Festival Profondo Giallo, ai nastri di partenza un lunghissimo weekend

Conclusi i primi due incontri letterari con Valerio Varesi e Piergiorgio Pulixi della scorsa settimana, Profondo Giallo va verso un week end lunghissimo che ci porterà nel cuore della manifestazione.

Un fine settimana che inizia molto presto perché già da stasera ripartiranno gli eventi del festival del giallo piacentino, tra reading, teatro e tantissimi autori con i loro libri.

Andando in ordine cronologico il primo appuntamento cade nella serata di oggi con il primo di due reading inediti, quello di Grazia Verasani sull’Ecce Homo di Antonello da Messina, nella splendida location della Galleria Alberoni.

Solo 24 ore dopo e dall’altra parte della città, al Teatro San Matteo, andrà in scena il momento teatrale di Profondo Giallo, quello con Massimiliano Loizzi e il suo spettacolo “Il Matto 2 ovvero io non sono Stato. Una tragica farsa sul processo Giuliani e le morti di Stato“. Loizzi riporta in scena il suo folle personaggio, dissacrante, ironico e drammatico, per una seconda, del tutto nuova e differente inchiesta di ordinaria follia sulle morti di stato.

Dopo questi due momenti il festival entrerà nella due giorni, cuore della manifestazione. Infatti tra sabato 13 e domenica 14 prenderà vita la lunga maratona letteraria con una lunga serie di incontri con gli autori.

Sabato dalle 11 alle 13 saranno ospiti Fabiano Massimi con “I demoni di Berlino” (Longanesi) e Ludovico Delvecchio con “Morte nel bosco nuovo” (Elliot), mentre nel pomeriggio – dalle 15 alle 19 – sarà la volta di Nadia Busato con “Padania Blues” (SEM), Andrej Longo con “Solo la pioggia” (Sellerio), Omar Di Monopoli con “Brucia l’aria” (Feltrinelli) e Vincent Spasaro con “Morte sul vulcano” (New Compton).

Altri sei incontri sono previsti per domenica 14, sempre suddivisi in due al mattino e quattro al pomeriggio. Si inizia alle 11 dialogando con Stefano De Bellis e Edgardo Fiorillo, autori di “Il diritto dei lupi” (Einaudi) per poi accogliere Paolo Nori con il suo “Sanguina ancora. L’incredibile vita di Fëdor Dostoevskij“. Si riprende alle 15 con Sara Savioli e il suo “Il testimone chiave” (Feltrinelli); segue Ben Pastor, ormai di casa a Profondo Giallo, con “La singagoga degli zingari” (Sellerio); alle 17 è la volta di Chiara Moscardelli con “Teresa Papavero e lo scheletro nell’intercapedine” (Giunti); chiude alle 18 il già citato evento dedicato al Fegato Etrusco da Fausto Vitaliano.

In mezzo a tutto questo programma, prenderà vita anche un Extra Profondo Giallo rappresentato dalla Cena con delitto, già sold out da giorni, organizzata e animata da Musica per bambini.

Anche questa edizione di Profondo Giallo nasce dalla collaborazione di realtà piacentine che operano nel mondo del libro e della cultura: Officine Gutenberg, Papero Editore, Crisalidi Teatro, le librerie Bookbank e Fahrenheit451, Cinemaniaci e Piacenza Music Pride.

Per conoscere tutto il programma, seguite il festival sul sito www.festivalprofondogiallo.it.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Eventi

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article