3.7 C
Parma
sabato, Dicembre 10, 2022

Giovanni Impastato incontra gli studenti delle scuole superiori

Giovanni Impastato con Libera a Piacenza per incontrare gli studenti delle scuole superiori.

Doppio appuntamento al Teatro Filodrammatici giovedì 24 marzo alle ore 9.45 e alle ore 11.30 nell’ambito del progetto “A teatro contro le mafie” nato dalla collaborazione tra il coordinamento piacentino di Libera – associazioni nomi e numeri contro le mafie e Teatro Gioco Vita, con il patrocinio del Comune di Piacenza: una proposta per le scuole articolata in questo mese di marzo in occasione degli eventi per la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie (21 marzo). Giovanni Impastato, fratello di Peppino Impastato, sarà intervistato dai ragazzi della redazione di “Mafieoffline” del coordinamento di Piacenza di Libera. Due gli appuntamenti nella stessa mattinata allo scopo di soddisfare le numerose richieste di partecipazione provenienti dalle scuole della città.

Giovanni Impastato, nato a Cinisi nel 1953, è fratello minore di Peppino, ucciso dalla mafia nel 1978. Ne ha raccolto l’ereditò e portato avanti la lotta. È tra i fondatori di “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato”, impegnata nella sensibilizzazione e nel contrasto alle mafie. La sua voce appassionata e sincera racconta il conflitto di chi ha vissuto la mafia e l’antimafia all’interno delle mura domestiche, e la successiva battaglia nel nome della legalità e della verità. Ha pubblicato “Resistere a mafiopoli”, “Oltre i cento passi”, “Il coraggio della memoria” e il più recente “Mio fratello. Tutta una vita con Peppino”.

Il progetto “Piacenza a teatro contro le mafie” ha preso il via il 14 e 15 marzo con uno spettacolo, rivolto ai ragazzi degli ultimi anni delle primarie e delle scuole secondarie di 1° grado: “Dentro gli spari” – una storia di mafia, conferenza/spettacolo di Giorgio Scaramuzzino prodotta dal Teatro Evento e tratta dal libro di Silvana Gandolfi “Io dentro gli spari”. Appuntamenti inseriti nel cartellone della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” proposta da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

La collaborazione tra Libera Piacenza e Teatro Gioco Vita è attiva dal 2008/2009 e in questi anni si è articolata nella proposta di spettacoli e progetti in particolare rivolti alle scuole e ai giovani, nell’ambito della Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in Banco”, di “InFormazione Teatrale”, del Festival del Diritto e successivamente anche del Festival di teatro contemporaneo “L’Altra Scena”. Proprio in occasione dell’ultima edizione del Festival l’ospitalità dello spettacolo “Casa Nostra” di Hombre Collettivo (Premio Scenario Infanzia 2020 e Premio della Critica Direction Under30 2021), che indaga la storia recente d’Italia prendendo come riferimento i rapporti tra mafia e potere, è stato occasione per una serata sui temi di mafia e legalità, con un confronto tra operatori di Libera e testimoni con gli artisti della Compagnia, in dialogo con il pubblico.

Tra Teatro Gioco Vita e Libera si sta anche lavorando in questi giorni alla sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa che formalizzi questa collaborazione già consolidata, nella consapevolezza comune che i linguaggi del teatro possono dare un contributo forte e originale alla sensibilizzazione contro le mafie e all’educazione alla legalità, in quanto occasione di aggregazione, socializzazione e crescita culturale degli studenti e dei giovani.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article