5.3 C
Parma
giovedì, Dicembre 1, 2022

Gli stipendi a Piacenza valgono in media 31mila 370 euro. Siamo noni in Italia MAPPA

Nell’anno segnato dal covid, Piacenza si colloca al nono posto tra le province italiane con la busta paga più ricca. Con una retribuzione media lorda di 31.370 (quella nazionale è di 29.910euro), nel 2021 Piacenza scala 8 posizioni rispetto alla classifica degli stipendi dell’anno precendente, piazzandosi appena sotto a Monza Brianza (31.494 euro), Parma (31.501 euro) e Bologna (31.932 euro). Più staccate Roma, Genova, Bolzano, Trieste e la capolista Milano (35.329 euro).

Dall’altra parte della classifica, tre città del Sud come Lecce, Crotone e Ragusa, con una RGA (Retribuzioni Global Annue) che precipita fino a 23.592 euro.

Questo, in sintesi, quanto emerge dal Geography Index, il report annuale che l’Osservatorio JobPricing ha realizzato per Affari&Finanza, in collaborazione con Spring Professional, costruito sui dati – relativi al 2020 – di 550mila profili retributivi raccolti tra i dipendenti del settore privato.

“Solo 23 province su 107 pagano uguale o più della media nazionale – commenta Alexandra Andrade, SVP Professional Recruitment Head Southern Europe di Badenoch + Clark e Spring Professional – In queste troviamo prevedibilmente Milano; Trieste; Bolzano che raggiungono le vette della classifica. La città più a Sud che rientra in queste 23 province però è Roma, segno che anche dal punto di vista delle retribuzioni l’Italia è spaccata in due. La mobilità geografica delle professionalità naturalmente risente di questa situazione ed è un tema anche se mitigato dal costo della vita che localmente può avere sensibili variazioni. Le imprese più lungimiranti devono ragionare su questo tipo di indicatori per avere politiche retributive eque e sostenibili”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article