13.4 C
Parma
giovedì, Ottobre 21, 2021

Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, spettacolo di Debora Villa al Farnese

L’attrice Debora Villa con la sua incredibile energia e travolgente comicità chiude a Piacenza l’edizione 2021 di “R-Estate a Teatro”, il cartellone estivo di prosa proposto da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri, il sostegno di Fondazione Piacenza e Vigevano e Iren e la collaborazione del Comune di Piacenza nell’ambito di #EstateFarnese.

La vedremo mercoledì 4 agosto alle 21 e 30 nel cortile di Palazzo Farnese con “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”, divertente commedia con interessanti spunti di riflessione scritta da Paul Dewandre e basata sull’omonimo libro dello psicologo John Gray, scrittore e saggista statunitense specializzato nello studio delle problematiche di coppia.
«Tanto tempo fa, i Marziani e le Venusiane s’incontrarono, s’innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi». Il testo di John Gray del 1992, un best seller mondiale che ha venduto cinquanta milioni di copie ed è stato tradotto in quaranta lingue, si basa su questo pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi.
E a portare in scena l’adattamento teatrale curato da Paul Dewandre nel 2006 del libro più famoso dello psicologo statunitense – una esilarante terapia di gruppo collettiva – è per la prima volta in assoluto una donna.
Cercando di restare imparziale, Debora Villa ci condurrà per mano alla scoperta dell’altro sesso senza pregiudizi. Per la prima volta, quindi, sarà una rappresentante di Venere a ricordarci, con la sua comicità travolgente e irriverente, raffinata e spiazzante, quali sono le clamorose differenze che caratterizzano i Marziani e le Venusiane.
Uomini e donne impareranno a conoscersi di nuovo “perché – come sostiene Gray – quando si imparano a riconoscere e apprezzare le differenze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano”.

Debora Villa si forma alla scuola di teatro “Quelli di Grock” di Milano, che frequenta dal 1993 al 1996 per inseguire il suo grande amore per il palcoscenico. Subito dopo partecipa al laboratorio per attori tenuto da Raul Manso, integrando poi lo studio con seminari di mimo-danza con Hal Yamanouchi e Marcel Marceau (selezionata per lo spettacolo finale), di danza con Maria Consagra e di canto con Germana Giannini, approfondendo successivamente gli studi con Daniela Panetta.
Nel 1997 fonda con l’Associazione Culturale “Società per Artisti” la scuola di teatro a Saronno. Da quel giorno continua a insegnare tenendo stage e seminari rivolti a persone di ogni età ed esperienza artistica. È un’insegnante appassionata dalla coinvolgente personalità capace di esaltare le qualità attorali e le caratteristiche espressive originali di ogni allievo e lo è grazie e soprattutto alle tante esperienze accumulate in (quasi) vent’anni di studio e di carriera.
Infatti tra televisione, radio, cinema e teatro Debora Villa è riuscita e riesce sempre ad alternare ruoli comici o di conduttrice brillante a ruoli drammatici in fiction tv. Paolo Rossi, Diego Abatantuono, Massimo Boldi, Biagio Izzo, Aldo Giovanni e Giacomo, Ricky Tognazzi, Stefania Sandrelli, Elena Sofia Ricci, Claudio Amendola, Enrico Bertolino, sono solo alcuni dei grandi artisti con cui Debora ha lavorato.
Significative e importanti sono state le sue partecipazioni a Camera Cafè, Le Iene, Così fan tutte, Zelig, Colorado, Pechino Express, Glob, Lilit, Benvenuti a Tavola, I Cesaroni, Alex & Co, e questi sono solo alcuni dei progetti televisivi ai quali ha partecipato.
Il suo talento, unito alla tecnica e all’esperienza, ha portato inoltre Debora Villa a collaborare con aziende su temi importanti come la Diversity, il Public Speaking, il Team building, arrivando dal 2010 a occuparsi di applicazione teatrale nella formazione aziendale.

Informazioni e biglietteria
Biglietti “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”: settore A € 25 – settore B € 20 – settore C € 15 – ridotto under 25 (solo settore C) € 12.
I posti per i congiunti possono essere scelti vicini, per un numero non superiore a 4, previa compilazione di relativa dichiarazione.
Sarà possibile acquistare i biglietti online sul sito https://www.vivaticket.com/.
La prevendita sarà attiva anche presso la biglietteria di Teatro Gioco Vita in via San Siro 9 dal mercoledì al sabato dalle ore 10 alle ore 13 (tel. 0523.315578 biglietteria@teatrogiocovita.it). La sera dello spettacolo la biglietteria sarà aperta all’ingresso di Palazzo Farnese dalle ore 18.30 alle ore 20.30 (tel. 337.1059268).

Tutti gli spettacoli e gli eventi collaterali si svolgono nel rispetto delle prescrizioni in termini di distanziamento e misure di sicurezza.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article