6.6 C
Parma
mercoledì, Dicembre 1, 2021

Il ‘punk da balera’ degli Extraliscio accende il Travo Balafolk

Seconda serata di Travo Balafolk, rassegna organizzata dagli Amici del Castellaro con la collaborazione di Cooperativa Fedro, Dal Mississippi al Po e con il Comune di Travo: Seba Pezzani ha intervistato lo scrittore Gabriele Dadati sul suo ultimo libro “Secondo Casadei. Romagna mia e io. In viaggio con mamma sulle tracce di un genio semplice” (Baldini+Castoldi, 2021).

“Secondo Casadei – di cui quest’anno ricorrono i cinquant’anni della morte – è universalmente riconosciuto come il padre della musica popolare romagnola – le parole di Dadati -: non solo ha tenuto migliaia e migliaia di concerti nel corso della sua carriera, ma è anche l’autore di “Romagna mia”, vero e proprio manifesto del genere. Che è, per inciso, la canzone italiana del Novecento forse più conosciuta, ascoltata e tradotta nel mondo. Ho cercato di raccontare chi era Secondo Casadei, figlio di un sarto e di una casalinga nato nel paesino di Sant’Angelo di Gatteo nel 1906, ma soprattutto un pezzo della nostra storia d’Italia. Un racconto suggestivo in compagnia di mia madre con lo sfondo magico dell’eterna Romagna, sempre pronta a stupire”.

Come una ventata di freschezza hanno quindi aperto il concerto degli Extraliscio i Cani della biscia che in tono scanzonato e divertito hanno portato in scena la loro meravigliosa terra, con brani all’insegna dell’ironia senza rinunciare ai classici senza tempo della tradizione piacentina.

Reduci dal successo al 71° Festival di Sanremo, con il brano “Bianca Luce Nera” (musica di Mirco Mariani, testo di Mirco Mariani, Pacifico e Elisabetta Sgarbi), sono quindi saliti sul palco gli Extraliscio, suonando live le canzoni del loro nuovo album “E’ bello perdersi”, (Betty Wrong Edizioni Musicali / Sony Music), accompagnati da Alfredo Nuti (chitarra e basso), Enrico Milli (tromba e fisarmonica), Roberto Forti (batteria) e Fiorenzo Tassinari (sassofono).

Il “punk da balera” ha dunque animato Travo, trasportando il pubblico nell’atmosfera delle sagre festaiole della Romagna. Mirco Mariani, frontman del gruppo, insieme alla star del liscio Moreno Il Biondo e la “Voce di Romagna mia nel mondo” Mauro Ferrara, ha fatto rivivere nel Parco Archeologico Villaggio Neolitico di Travo la tradizione del liscio rieditata in chiave punk.

Soddisfatto della buona riuscita dell’evento Davide Rossi, presidente della Cooperativa Fedro: “Questa sera abbiamo proposto una musica molto conosciuta nei nostri territori, ma rivisitata in chiave moderna. Gli Extraliscio sono stati davvero una ventata di bellezza e allegria. Siamo soddisfatti nel vedere quanto questi artisti siano amati e siamo felici di averli portati in questo luogo incredibile”.

Il Travo Balafolk si chiude questa sera, domenica 8 agosto (ore 21.30) con il concerto gratuito di Sorah Rionda & Lou Tapage.

INFO INGRESSI – Gli organizzatori comunicano che per accedere agli spettacoli sarà necessario essere in possesso del Green pass covid.  La farmacia Colombi di Travo, in accordo con il festival Travo BalaFolk, rimarrà aperta a disposizione per eseguire tamponi rapidi dalle ore 20:00 alle ore 22:00, con i quali si potrà accedere al festival se negativi.

Per maggiori info: https://www.festivaldalmississippialpo.com/decreto_23_luglio_2021_greenpass.php

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article