La Wellness Valley romagnola vince e Technogym esporta il modello

10 tecno kzlE 258x258@IlSole24Ore Web
10 tecno kzlE 258x258@IlSole24Ore Web
http://www.ilsole24ore.com/images2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/2019/05/18/Impresa e Territori/ImmaginiWeb/Ritagli/10_tecno-kzlE--258x258@IlSole24Ore-Web.jpg

Meno persone sedentarie, più spostamenti a piedi e in bicicletta e più imprese attive nel settore: la Romagna eccelle in Italia – e non solo – nel campo del benessere. Lo rivelano i dati divulgati ieri dalla Wellness Foundation – la fondazione no profit di Nerio Alessandri, fondatore di Technogym, che da oltre 15 anni promuove il progetto della Wellness Valley romagnola – in occasione dell’apertura della Wellness Week, evento che vedrà in calendario oltre 300 eventi ispirati al benessere, alla salute e allo sport su tutto il territorio.

I numeri parlano chiaro: in Romagna risulta sedentario il 13% della popolazione rispetto alla media nazionale del 28%; il 29% dei romagnoli usa la bicicletta, invece di auto e motorini, per gli spostamenti quotidiani contro l’11% nazionale; e il 51% si sposta quotidianamente a piedi contro il 40% degli italiani in generale. Ancora, la quota di persone a rischio disabilità per colpa di malattie croniche scende al 10,2% contro il 20,8% con il 40% dei medici romagnoli che prescrive attività fisica come farmaco rispetto al 30% dei colleghi connazionali.

L’impatto positivo del progetto legato al distretto del benessere si fa sentire anche sull’economia: dal 2011 al 2018 in Romagna il numero di imprese attive nel settore del benessere è aumentano del 12,2% a quota 2.452, in controtendenza con la flessione generale del 7 per cento.

A distanza di 15 anni il distretto del benessere romagnolo è diventato una realtà consolidata con oltre 70 progetti in corso, dalle attività per la promozione dell’esercizio fisico nelle scuole ai pacchetti turistici wellness sulla costa romagnola fino a programmi con i medici di base per la prescrizione della ginnastica per determinate patologie o di attività fisica nei parchi per gli anziani, solo per citarne alcuni.

«La Wellness Valley – commenta Nerio Alessandri, presidente di Technogym – rappresenta l’esempio concreto che non solo la Romagna, ma tutta l’Italia, può giocare un ruolo da protagonista nel settore del benessere e della qualità della vita a livello mondiale.Tutti gli stakeholder locali sono coinvolti: le amministrazioni pubbliche, la scuola, l’università, il sistema sanitario, le aziende e il settore turistico. La nostra esperienza nella creazione di un ecosistema territoriale, grazie a tecnologie digitali, programmi formativi e attività di marketing e comunicazione, rappresenta un modello di wellness community esportabile nel mondo».

E proprio questo sta facendo Alessandri. Lake Nona, è il primo esempio di Wellness Community negli Stati Uniti creata dal Lake Nona Institute in partnership con Technogym: una vera e propria nuova città ispirata al wellness in fase di sviluppo in Florida che prevede, oltre alla parte residenziale, una sezione business in cui numerose aziende stanno aprendo le proprie sedi o centri di innovazione, un campus dedicato allo sport, che ospiterà la United States Tennis Association (Usta) e un cluster medicale. La collaborazione, che rientra nel progetto del developer immobiliare Tavistock Development Company nei pressi di Orlando, prevede non solo la fornitura da parte di Technogym di prodotti, soluzioni, contenuti e tecnologie digitali, ma anche un progetto di consulenza mirato a promuovere il wellness a quattro livelli: aziendale, ospedaliero, sportivo e privato.

© Riproduzione riservata

Argomenti:
- Advertisement -