LVMH lancia la blockchain Aura con Microsoft e ConsenSys

9038
9038
LVMH ha collaborato con Microsoft e la società ConsensSys per lanciare una piattaforma blockchain denominata Aura, con l’obiettivo di garantire la tracciabilità e l’autenticità dei prodotti di lusso.

Guarda la sfilataLouis Vuitton – Cruise Collection 2020 – Womenswear – New York
Inizialmente la nuova tecnologia sarà adottata da Louis Vuitton, primo brand mondiale del lusso, il cui fatturato supera i 10 miliardi di euro, e dai profumi Christian Dior, ha precisato in un comunicato ConsenSys, specialista nei software per la blockchain.
 
“La piattaforma è aperta a tutti i marchi del lusso, senza intermediari, che potranno così sfruttare l’enorme potenziale di questa tecnologia”, si legge nella presentazione dei brand LVMH presenti al salone Vivatech (Parigi, 16 e 17 maggio).
 
La piattaforma permetterà di avere la prova dell’origine dei prodotti, di seguire il loro ciclo di vita, di proteggere la proprietà intellettuale e di combattere la contraffazione. Sarà attivata sotto forma di “white label” e consentirà la riservatezza assoluta dei dati.
 
I brand potranno scegliere le informazioni che vogliono far comparire sul “certificato” rilasciato da Aura: alcuni potrebbero voler mettere l’accento sull’origine dei materiali, altri proporre servizi ad hoc o programmi di fidelizzazione.
 
La tracciabilità è cruciale per contrastare la contraffazione dilagante nel settore del lusso, amplificata dalla crescita dell’e-commerce e del mercato delle occasioni.
 
Aura potrà essere utile anche per i clienti che vogliano conoscere l’origine della produzione dei prodotti e dei materiali utilizzati, oggi che i consumatori sono sempre più sensibili alle questioni di responsabilità sociale, ambientale e al benessere degli animali.

Versione italiana diLaura Galbiati

© Thomson Reuters 2019 All rights reserved.

Da Prada a Moncler passando per i grandi gruppi del lusso come LVMH e Richemont, il settore della moda sta riposizionando i suoi investimenti ed è sempre più interessato alle ‘pepite d’oro’ della miniera dei Big data.

La Moda investe su miniera big data

Lanciato appena due anni fa, il sito di e-commerce del gruppo LVMH cambia già nome. Il colosso francese del lusso ha annunciato mercoledì che ora si chiama 24S per accelerare il suo sviluppo internazionale.

24 Sèvres cambia nome e diventa 24S

Il gruppo francese del lusso fa un passo in avanti nella tutela di modelle e modelli bandendo dalle sue passerelle, a partire dalla stagione di sfilate autunno-inverno 2020/2021, quelli non ancora maggiorenni.

Kering: solo over 18 anni in passerella

Il gruppo francese starebbe pianificando per la fine della primavera il lancio di una blockchain d’autenticazione dei suoi prodotti chiamata AURA, che inizialmente riguarderà Louis Vuitton e Parfums Christian Dior.

AURA, la futura blockchain del gruppo LVMH?

- Advertisement -