Michel Platini è stato arrestato dalla polizia francese

310
310

Secondo la stampa, la fu stella della Juventus ed ex presidente dell’Uefa è accusata di corruzione nell’ambito dell’inchiesta sull’assegnazione dei Mondiali del 2022 al Qatar

L’ex presidente della Uefa e tre volte pallone d’oro Michel Platini è stato fermato a Nanterre, in Francia, per corruzione nell’ambito di un’inchiesta sull’assegnazione dei Mondiali di calcio 2022 al Qatar. Lo scrive Mediapart, il sito web francese indipendente fondato nel 2008 da Edwy Plenel, ex caporedattore di Le Monde. Secondo quanto si apprende, in questo momento Platini si troverebbe nell’Ufficio anticorruzione della polizia giudiziaria francese e nella vicenda sarebbe coinvolto anche Claude Gueant, ex capo del personale dell’allora presidente francese Nicolas Sarkozy.

Sky Sport scrive che Platini era già stato ascoltato nell’ambito dell’inchiesta due anni fa e questa mattina era stato convocato nuovamente in qualità di testimone. La polizia avrebbe poi deciso di trattenerlo.

Non si sa ancora di cosa è accusato l’ex juventino. L’inchiesta in cui è coinvolto, però, si basa su un giro di tangenti che lo sceicco ed ex dirigente sportivo qatariota Mohamed bin Hammam avrebbe versato ad alcuni suoi colleghi tra il 2008 e il 2011 per favorire l’assegnazione dei Mondiali al suo paese, decisa il 2 dicembre 2010 a Zurigo.

I dubbi sui Mondiali in Qatar

L’assegnazione era risultata da subito sospetta a molti. Il Qatar è un paese con un clima poco adatto allo svolgimento della kermesse, è finito spesso alla ribalta per report di violazioni dei diritti umani dentro i suoi confini e nel 2010 aveva pochissime strutture capaci di ospitare una kermesse di quelle proporzioni. Oggi la situazione è cambiata ma, nei cantieri sono morti centinaia di operai.

I presunti illeciti però erano emersi solo nel 2014, grazie a un articolo del quotidiano britannico Sunday Times intitolato “Plot to buy World Cup” (il piano per comprare la Coppa del mondo).

Platini è stato uno di coloro che, all’epoca, ha votato per assegnare i Mondiali al Qatar. L’ex stella francese ha detto che in un primo momento aveva pensato di favorire gli Stati Uniti ma poi aveva cambiato idea perché Doha non aveva mai avuto il privilegio di ospitare la competizione. Stando alle sue parole, si sarebbe trattato di una decisione trasparente e autonoma, presa senza essere influenzato da Parigi che, per motivi economici, spingeva sulla scelta del Qatar. Platini, in particolare, ha negato di essere stato influenzato a questo proposito da Sarkozy che lo aveva invitato ad un pranzo all’Eliseo dove era presente anche Tamim bin Hamad Al Thani, l’attuale emiro del paese. Secondo la stella francese, anche l’assunzione di suo figlio da parte di Burrda, un brand d’abbigliamento sportivo qatariota, non avrebbe nulla a che fare con la sua decisione.

Secondo la Gazzetta dello Sport, solo pochi giorni fa Platini aveva dichiarato: “Contro di me c’è un complotto di Tas e Fifa. Ora si puniscano i colpevoli. Non è rimasta in piedi nessuna accusa di corruzione o altro. Ho idee su chi mi abbia colpito ma non ho prove”.

I problemi della stella francese

Non è la prima volta che Platini finisce nei guai. Nel 2007 il comitato etico della Uefa aveva deciso di squalificare per otto anni l’ex leggenda francese e l’ex presidente della Fifa Joseph Blatter per violazione del codice etico dopo l’apertura di un’inchiesta per gestione fraudolenta e appropriazione indebita a carico dei due dirigenti. Secondo l’accusa, l’accordo firmato dai due il 25 agosto del 1999 non aveva nessuna base legale e i due milioni di franchi svizzeri che Platini aveva ricevuto da Blatter non servivano a pagare una sua consulenza di dieci anni prima, ma una tangente.

Platini sarebbe stato riabilitato a ottobre di quest’anno. Il tribunale arbitrale dello sport, cui Platini si era rivolto, aveva deciso di ridurre a quattro anni la squalifica che era già stata diminuita da otto a sei anni dalla Commissione d’appello della Fifa.

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

Articolo originale tratto da: https://www.wired.it/lifestyle/sport/2019/06/18/platini-arrestato-corruzione/

Autore:

- Advertisement -