5.3 C
Parma
giovedì, Dicembre 1, 2022

“Non possiamo aspettare il prossimo scandalo e lasciare la Procura a governare Piacenza”

“Non possiamo aspettare il prossimo scandalo e lasciare la Procura a governare Piacenza”. Così Carlo Pallavicini del Si Cobas, tra i promotori della manifestazione che ha portato una sessantina di persone a barriera Genova, sull’onda dell’inchiesta sulla corruzione che ha portato all’arresto di alcuni politici ed imprenditori. “Questa non è una piazza “manettara” – ha chiarito – non entriamo nel merito dell’indagine, perché la giustizia farà il percorso, e io non godo quando una persona va in galera. Noi siamo qui per fare un passo in più di cultura e civiltà”.

“Dovremmo iniziare a rimettere in discussione le scelte amministrative e riprendere in mano la politica, altrimenti rischiamo di restare in attesa del prossimo scandalo, e non possiamo lasciare che sia la Procura a governare la città. Ritroviamo lo spirito di unità, non possiamo evocarlo solo quando sono le inchieste a dettare i tempi, usciamo da questo ruolo di minorità” ha detto Pallavicini, attaccando poi la giunta Barbieri. “E’ uno scandalo – afferma – che davanti alle indagini che hanno investito Piacenza in questi anni certe amministrazioni non abbiano avuto il buon gusto di dimettersi”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article