21.3 C
Parma
sabato, Giugno 3, 2023

Nuova viabilità per alleggerire il traffico, gli incontri della Provincia a Pontenure e Cadeo

Le questioni relative alla viabilità e un reciproco aggiornamento su diverse tematiche di attualità hanno caratterizzato, nella mattinata di martedì 23 maggio, le due nuove tappe – Pontenure e Cadeo – degli incontri tra la Provincia e le amministrazioni comunali del territorio.

Nel Municipio di Pontenure la presidente Monica Patelli – accompagnata dal direttore generale Vittorio Silva – si è confrontata con il sindaco Manola Gruppi e con l’assessore Luigi Demicheli. Insieme a loro anche il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Enrico Montanari. Consistente la viabilità che, in pieno paese, interessa via Garibaldi lungo la Strada Provinciale n. 32 di Sant’Agata. Attenzionati, in particolare, mezzi pesanti e velocità delle auto: per il miglioramento della sicurezza, soprattutto di chi si dirige alle strutture del centro sportivo, sarà verificata la fattibilità dell’ipotesi di creare una “zona 30” per un tratto della via. La possibilità di realizzare ex novo una bretella per alleggerire il paese dal traffico pesante si scontra invece con il fatto che al momento, come ricordato dal direttore generale Silva, non ci sono all’orizzonte finanziamenti statali straordinari per la viabilità, e che quelli ordinari sono destinati soprattutto alla manutenzione dei ponti.

Nell’ambito della convenzione con la Stazione Unica Appaltante della Provincia, è stata ribadita la sintonia sull’opportunità di una costante comunicazione tra gli enti, soprattutto in tema di gare PNRR, sia per l’incalzare delle scadenze sia per il volume di pratiche gestite dalla SUA. Toccati anche altri temi, tra i quali – in ambito urbanistico le numerose richieste di piani attuativi di iniziativa privata pervenute al Comune e – per il sociale – la pluralità di servizi destinati, anche in convenzione con altre realtà locali, ai giovani di Pontenure.

Nel Municipio di Cadeo, a Roveleto, la delegazione della Provincia ha incontrato il sindaco Marica Toma e gli assessori Donatella Amici (vicesindaco) e Marco Bricconi. La pista ciclopedonale tra Carpaneto e Cadeo, lungo la Provinciale n. 29 di Zena, è stata il primo punto in discussione: al momento è già finanziato dalla Provincia con 600mila euro (per il 2028) il primo stralcio, per il tratto tra Carpaneto e Zena, e l’auspicio dell’Amministrazione comunale di Cadeo è che sia inserita nella futura programmazione anche la realizzazione del tratto tra Zena e Cadeo. Per quanto attiene alla manutenzione ordinaria, invece, la Provincia valuterà al più presto le puntuali segnalazioni del Comune riguardanti alcune criticità lungo le Strade Provinciali n. 29 di Zena e n. 30 di Chiavenna. Un aggiornamento tra i due enti è stato fatto anche rispetto alla attesa pubblicazione di un bando per profili amministrativi nell’ambito del supporto offerto alla Provincia ai Comuni convenzionati tramite le selezioni per la formazione di elenchi di idonei all’assunzione. A concludere la visita istituzionale è stata la visita al centro scolastico di Roveleto di Cadeo, nel 2019 oggetto da parte del Comune di un importante intervento di riqualificazione strutturale e funzionale che proseguirà con ulteriori step.

«Le questioni di specifica competenza della Provincia – commenta la presidente Monica Patelli – sono naturalmente al centro dell’attenzione e dell’azione dell’Ente, ma non sono le sole. Da un lato gli incontri di questi mesi rafforzano la consapevolezza delle priorità rispetto a quanto la Provincia può fare in relazione alle risorse disponibili, e dall’altro lato confermano che scelte lungimiranti e sinergie responsabili possono realmente cambiare in meglio le prospettive di un territorio».

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article