0.3 C
Parma
lunedì, Novembre 29, 2021

Ottanta punti non bastano al Podenzano, sconfitto a Persiceto

Vis Persiceto – Podenzano: 92 – 79 (16-19, 48-39, 70-54)

Arriva la seconda sconfitta per Podenzano, comunque contro la seconda forza del campionato, dopo Magik Parma. Vis Persiceto arriva da una categoria superiore e ha tutte le intenzioni di tornarci già quest’anno. Dal lato gialloblu, ben 4 assenti per infortuni e indisponibilità, tra cui gli esperti Pirolo e Coppeta, non hanno aiutato la trasferta.

Nonostante questo, Pode parte benissimo: dopo alcuni minuti arrugginiti, si inizia a segnare con regolarità e i gialloblu si mantengono qualche punto sopra fino alla prima pausa. Cambia la musica nel secondo quarto, dove i locali piazzano 32 punti nel canestro ospite e prendono un allungo importante. A metà partità comunque Podenzano c’è e sembra poter mantenere il contatto. Fellegara dirige l’orchestra con metodo e disciplina, mettendo a segno addirittura un 100% da 3 punti: finirà come migliore per Pode, con 20 punti e 3/3 dall’arco.

Il terzo periodo, scarno di canestri, vede però Persiceto molto più concreto: complice anche una situazione non tranquilla di falli per Podenzano, con Rigoni costretto a stare un po’ di tempo in panchina, l’iniziativa è degli ospiti che a 10 minuti dalla fine sono avanti di 16.

Il quarto periodo però rivela la voglia di riscatto dei piacentini: in un crescendo di ottime giocate e difesa migliore, conditi da un Filippa decisamente ispirato -4 triple di fila a segno-, Podenzano arriva fino al -6 a pochi minuti dalla fine. L’entusiasmo è alle stelle e Persiceto sembra appannata e in confusione, ma la compagine di casa può contare su giocatori di eccellente qualità quali Ghedini e Manzi che tarpano le ali al Pode: nella situazione peggiore, Persiceto piazza una tripla con fallo annesso, mettendo in pochi secondi 4 punti che riporta la gara sul +10, trascinandola fino alla sirena finale.

Le parole di Coach Locardi: “Nel complesso una discreta partita, peccato per il secondo tempo dove la nostra poca lucidità difensiva ha portato Persiceto a scavare quel break mai ripreso completamente. Siamo stati molto bravi e recuperare e a riportarci sotto a -6, ma quando investi e sprechi tante energie a rincorrere capita che manchi la lucidità e abbiamo permesso a loro di richiudere la gara con episodi. Ora turno di riposo con l’obiettivo di recuperare tutti gli infortunati e affrontare le prossime due gare che sono importantissime.”

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article