6.6 C
Parma
mercoledì, Dicembre 1, 2021

Premiazioni a Concorto, l’Asino d’oro va a The natural death of a mouse

Si è conclusa con grande successo di pubblico la XX edizione di Concorto Film Festival, il concorso internazionale di cortometraggi, che si svolge ogni anno a Pontenure, in provincia di Piacenza, nella tradizionale cornice di Parco Raggio e a Piacenza, da quest’anno presso Palazzo XNL e Galleria Ricci Oddi.

A contendersi il prestigioso Asino d’Oro 48 film, fra cui 31 prime italiane, provenienti da 29 diversi Paesi, selezionati dalla direzione artistica di Simone Bardoni e Claudia Praolini. Visioni diverse dal mondo e dalla nostra realtà contemporanea tra fiction, animazione, documentari e film dai linguaggi più innovativi.

Il premio per il miglior film è stato assegnato da una giuria internazionale composta da personalità di spicco del mondo del cinema europeo: : i MASBEDO, duo artistico contemporaneo italiano, Jacqueline Lentzou, regista greca vincitrice del secondo premio a Concorto 2020, Niels Putman, critico, programmatore e coordinatore della Short Film Conference, Rimante Daugelaite, direttrice di Lithuanian Shorts e del Vilnius Short Film Festival e Pawel Wieszczecinski, fondatore della piattaforma streaming Kinoscope

Ecco tutti i vincitori della 20esima edizione di Concorto Film Festival e le motivazioni:

Asino d’Oro (premio per il miglior film): 

The natural death of a mouse di Katharina Huber

Seguendo la logica del sogno, per cui una logica non-logica, questa animazione meravigliosa e complessa ci ha esaltato per la sua freschezza e maturità. Con simboli grandiosi del nostro inconscio collettivo che si uniscono alle nevrosi iper-personali dell’inconscio individuale, con paesaggi naturali che fanno da sfondo a una corsa animata, con immagini di archivio che saltano fuori appena prima o dopo un attacco di panico, Huber è riuscita a discutere in modo unico e personale di universali domande esistenziali, allo stesso tempo sottolineando l’importanza della sanità mentale.

Premio Speciale della Giuria: 

Noir-Soleil di Marie Larrivé

Quando la forza della natura rivela un segreto sepolto nel passato, obbliga un padre e una figlia a riallacciare i rapporti e a vedersi sotto una luce differente. Questa straordinaria animazione unisce, naturalismo, bellezza nostalgica e simbolismo malinconico, aprendo un mondo completamente nuovo attraverso gli occhi dei protagonisti. Gli acquerelli à la Hopper rendono viva la vicenda ambientata a Napoli e fanno sì che temi pesanti e complessi come le violenze domestiche e la morte possano respirare in questo sentito e tenero ritratto di famiglia.

Menzione Speciale della Giuria: 

Maalbeek di Ismaël Joffroy Chandoutis

Questo drammatico documentario sull’attacco alla stazione metro di Maalbeek a Brussels prende una piega personale, trattando temi come il potere della memoria e l’amnesia, dando una nuova prospettiva e mostrando chi – come la protagonista – sta vivendo questa condizione. La tecnica composta da una animazione ibrida intesse immagini di archivio con animazioni 3D e coinvolge lo spettatore portandolo attraverso i vari livelli di realtà per esplorare il trauma, la memoria, il lutto.

Premio L’Onda della Giuria Giovani:

I’m afraid to forget your face di Sameh Alaa

Per la sua capacità di rappresentare un dramma sia personale che politico-culturale tramite uno sguardo poetico, lucido ed intimo.

Menzioni della Giuria Giovani:

Wenn ich tanze, wackelt die Welt( Quando ballo la terra trema) di Otto Reuschel

Per l’originalità con cui riesce a far immergere chi guarda nel crocevia di culture berlinese, al confine tra racconto del reale e finzione.

Noir-Soleil di Marie Larrivè

Per la maestria tecnica e il valore espressivo con cui l’autrice è riuscita a dar vita ad un’atmosfera enigmatica ed evocativa.

Premio del Pubblico 

Greetings From Nigeria di Peter Hoferica

Concorto Film Festival nasce nel 2002 e nel corso degli anni è divenuto un punto di riferimento italiano nel mondo del cortometraggio. Ogni anno, alla fine di agosto, nella splendida cornice di Parco Raggio a Pontenure, i cortometraggi facenti parte della selezione finale vengono proiettati alla presenza dei loro autori e una giuria di professionisti del settore decreta il vincitore del primo premio, l’Asino d’Oro.

Organizzato dall’Associazione Concorto, oggi il Festival riceve più di 3.500 corti ogni anno e richiama giovani film- maker da tutto il mondo al loro debutto dietro la macchina da presa e non.
Concorto, inoltre, fa parte da qualche anno della delegazione italiana al più prestigioso festival mondiale di cortometraggi (Clermont-Ferrand), oltre che della Short Film Conference, l’organismo che raggruppa i principali festival di cortometraggi del mondo, e collabora con numerosi festival internazionali (tra cui l’Internationale Kurzfilm Festival di Amburgo, Encounters di Bristol, l’Internationale Kurzfilmtage di Winterthur e Interfilm Berlin; ha prodotto due cortometraggi, organizza laboratori cinematografici e fotografici per le scuole superiori.

Tra i registi passati in concorso negli anni: Denis Villeneuve, Werner Herzog, Ruben Östlund, Pippo Delbono, Ben Rivers, Jens Assur, Jean-Gabriel Périot, Laura Bispuri, Gabriele Mainetti, Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Hanno fatto parte delle giurie, tra gli altri, Daniele Ciprì, Jacopo Benassi, Filippo Mazzarella, Pier Maria Bocchi, Luca Malavasi, Dem, Anita Kravos, Giuseppe Sansonna, Lidiya Liberman, Teho Teardo, Monika Bulaj, Tano D’Amico, Konstantina Kotzamani, Giulio Sangiorgio, Christos Massalas.

Chi ha voluto e sostiene il festival

Concorto Film Festival è reso possibile da: Regione Emilia-Romagna, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune di Pontenure e Arci. Sponsor: Gruppo Iren, COOP Alleanza 3.0, Decalacque, Fonte Plose, Cantina Tenuta Pernice, Musetti e Editoriale Libertà.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article