-0.5 C
Parma
lunedì, Gennaio 24, 2022

Premio Anguissola al romanzo di Mauri e al racconto di Felline. Tutti i premiati

Arrivata da Bruxelles a Travo per partecipare alla premiazione, è l’autrice Penny J. Rimau (pseudonimo di Giulia Mauri) la vincitrice della sezione romanzi della XII edizione del Concorso letterario nazionale Giana Anguissola con il suo inedito Un Supereroe per amico. Al primo posto nella categoria racconti si è invece classificata Isabella Christina Felline, con il racconto Una mamma riparata.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta sabato sera nella corte del castello di Travo (Piacenza), il bel borgo della Valtrebbia che da dodici anni dedica il concorso letterario alla memoria della scrittrice Giana Anguissola (1906-1966) e al suo forte legame con il paese. Dallo scorso anno il concorso si svolge in collaborazione con La Rivista Andersen e dal 2021 ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura e della Regione Emilia-Romagna. Le opere in concorso, 30 racconti e 30 romanzi (secondo i limiti imposti dal bando), sono state lette e valutate dalla giuria presieduta dal pedagogista Daniele Novara sulla base dell’originalità del contenuto, della qualità dello stile narrativo e per l’aderenza alla fascia di lettori di riferimento (6-9 per i racconti e 9-12 per i romanzi).

All’incontro di premiazione, oltre ad autorità locali, giurati, finalisti e un pubblico di appassionati, sono intervenuti la direttrice di Andersen Barbara Schiaffino, il presidente di giuria Novara con un contributo sulla contemporaneità di Giana Anguissola e Carla Ida Salviati, studiosa di storia dell’editoria e letteratura per l’infanzia. Un intermezzo musicale e letterario è stato curato dall’attrice Carolina Migli accompagnata alla fisarmonica dal musicista Gian Francesco Amoroso.

Le opere vincitrici Nella sezione romanzi inediti per ragazzi lo scritto che si è aggiudicato il 1° premio di 1500 euro è “Un Supereroe per amico” di Penny J. Rimau (pseudonimo di Giulia Mauri); il 2° premio di 400 euro è andato a “Isa di mare” di Eva Serena Pavan e il 3° classificato è risultato “Calzini bagnati” di Cinzia Capitanio, che si è aggiudicata anche il premio speciale “Libertà”, assegnato dal Quotidiano di Piacenza e consegnato da direttore Pietro Visconti.

Nella sezione racconti inediti il 1° classificato è risultato “La mamma riparata” di Isabella Christina Felline; 2° “Syria scopre i fuochi d’artificio” di Chiara Valentina Segré e 3° classificato “Un nonno da Oscar” di Benedetta Dario Grosso. I vincitori della sezione sono stati premiati con buoni acquisto libri e prodotti locali offerti dalle aziende agricole Podere Paganini, La Pagliara, Casé di Alberto Anguissola, Il Poggiarello.

La giuria – La giuria del concorso, presieduta dal pedagogista Daniele Novara, è composta da: Barbara Schiaffino, direttrice di Andersen; Rosella Parma, già responsabile del Servizio Biblioteche del Comune di Piacenza; Valeria Depalmi, bibliotecaria del Comune di Travo; Roberta Chiapponi, docente; Giorgio Eremo, storiografo; Giovanni Battista Menzani, architetto e scrittore, e ha visto quest’anno il prestigioso ingesso di Carla Ida Salviati. Consulente del Cepell (Centro per il libro e la lettura), membro de Gli Amici della Domenica del Premio Strega e dal 2016 giurata del premio della rivista Andersen. Salviati ha dedicato buona parte della sua attività di ricerca a scrittrici italiane per l’infanzia e l’adolescenza come Ida Baccini, Jolanda e Flavia Steno, e tra i suoi libri recenti figurano La biblioteca spiegata agli insegnati (Editrice Bibliografica, 2014); Mario Lodi maestro (Giunti Scuola, 2015), Il primo libro non si scorda mai (Giunti, 2017); Nuove Edizioni Romane. Libri che fanno ancora storia (Giunti, 2021); Nuovi autori italiani per ragazzi (Editrice Bibliografica, 2021).

Il lavoro della giuria è inoltre stato affiancato da una Giuria d’onore composta da Pietro Visconti, direttore del Quotidiano Libertà; Adele Mazzari, fondatrice del concorso; Riccardo Kufferle, figlio di Giana Anguissola e Gaetano Rizzuto, già direttore del Quotidiano Libertà.

Il concorso – L’edizione 2021 del Concorso, patrocinata dal Ministero della Cultura e dalla Regione Emilia-Romagna e sostenuta dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, è stata organizzata dal Comune di Travo in collaborazione con la Rivista Andersen, la cooperativa Educarte srl e l’associazione Travolibri. L’attività di promozione del concorso è di Sara Bonomini, l’immagine è dell’illustratrice Matilde Tacchini e il supporto web di Davide Barbieri.

Nella pagina seguente i dettagli delle opere vincitrici: sinossi, motivazioni, notizie biografiche sugli autori

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article