3.7 C
Parma
sabato, Dicembre 10, 2022

Rugby serie B, l’Everest Piacenza torna a vincere contro il Franciacorta (24-29)

Obiettivo centrato! Nella tredicesima giornata del campionato di serie B l’Everest Piacenza ritorna alla vittoria e, complice la battuta d’arresto del Bergamo a Lecco, agguanta il secondo posto in classifica a 34 punti, alle spalle del Cus uscito vittorioso dal derby milanese con Amatori Union.

L’Everest Piacenza Rugby, ospite del Franciacorta, torna dalla trasferta di Ospitaletto con una vittoria che vale cinque punti. I biancorossi, che nella sfida di andata al Beltrametti si imposero con un netto 57-14, hanno di nuovo superato la squadra bresciana che ha però dato non poco filo da torcere e che sta dimostrando di essere un avversario ostico tra le mura amiche.
Molto positiva quindi la trasferta sotto l’aspetto del risultato, un po’ meno sul piano del gioco, ancora una volta condizionato dalle diverse assenze tra le fila biancorosse e lasciato in troppe occasioni in mano ai padroni di casa.
Partenza subito in salita per l’Everest che al 1’ subisce una meta in mezzo ai pali facilmente trasformata (7-0) e che al 9’ si trova già sotto per 17-0 (calcio piazzato al 3’ e meta trasformata al 9’). Alla squadra piacentina sembrano ripresentarsi i fantasmi della domenica precedente. Il corso della partita comincia a cambiare grazie al lavoro della mischia biancorossa che riesce ad imporsi su quella avversaria in particolare in mischia ordinata. Gli uomini di Grangetto stazionano a lungo nell’area dei 22 metri avversari senza però riuscire a capitalizzare.
Ghiotta opportunità per i padroni di casa che al 25‘ sprecano una facile occasione. Si arriva così al 30′ quando l’arbitro assegna ai bresciani una mischia sulla linea dei cinque metri. Ancora una volta la supremazia dei nostri si fa sentire, vincono in spinta la palla, attaccano ripetutamente la linea di difesa avversaria e sarà Alessandro Casali a finalizzare in meta il lavoro di squadra e Trabacchi a trasformare (17–7).

Al 36’ nuova occasione per il Franciacorta che viene sprecata per un passaggio in avanti. L’Everest Piacenza ritorna all’attacco e al 40’, in scadenza di primo tempo davanti alla porta dei padroni di casa, l’arbitro assegna un calcio di punizione per un placcaggio al collo. Trabacchi trasforma e si va al riposo sul 17-10.
Inizia così il secondo tempo vissuto in campo e sulle gradinate con grande tensione. Passano appena 25 secondi dal calcio di inizio e Sanchez finalizza un attacco della linea arretrata tuffandosi in meta. Trabacchi trasforma (17-17). Dopo 2 minuti i bresciani sbagliano un facile calcio di punizione. Al 45’ minuto il Franciacorta rimane in 14 per l’espulsione del pilone destro. L’Everest approfitta subito della superiorità numerica e al 50’ è Marazzi a schiacciare in meta. Trabacchi ancora una volta trasforma (17-24). Al 69’ è il turno dell’Everest Piacenza a rimanere in 14; a lasciare il campo è il tallonatore Baccalini, e subito il Franciacorta ne approfitta andando in meta in mezzo ai pali. Facile la trasformazione (24-24). Al 78’ nuovo ribaltamento di fronte e l’Everest Piacenza realizza per la quarta volta con Crotti. Questa volta fallisce la trasformazione (24-29). L’importantissimo punto di bonus è però raggiunto.
Rimangono ancora pochissimi istanti da giocare e per il Piacenza sembra ormai fatta, si tratta di far scorrere il tempo tenendo quanto più possibile la palla. Le emozioni però non sono ancora finite. Un giocatore del Franciacorta ribatte con le braccia un calcio di liberazione del nostro mediano di mischia, il rimpallo favorisce la squadra bresciana ed è facile schiacciare in meta. I giocatori ed il pubblico di casa esultano ma l’arbitro ferma il tempo e si consulta con l’assistente. Dopo un tempo che pare ai più infinito, annulla la meta e fa riprendere il gioco con un calcio di punizione a favore dell’Everest. Calcio di liberazione in rimessa laterale, ancora qualche istante di gioco e l’arbitro finalmente fischia la fine delle ostilità. Piacenza esulta.
Man of the match assegnato ad Andrea Alberti, simbolo dell’impegno, della dedizione e del sacrificio dimostrata durante la partita affrontata con un doloroso infortunio.
Citazione doverosa, da parte di chi scrive, per Acram Bilal terza linea dal gioco convincente e generoso, che conferma quanto visto durante la scorsa partita.
Nota a margine: nel quindici bresciano, nel ruolo di secondo centro, ha giocato l’ex azzurro Pratichetti sempre temibile con la palla in mano.

Prossimo turno: Appuntamento a domenica prossima al Beltrametti per Everest Piacenza-Varese.

FRANCIACORTA-EVEREST PIACENZA 24-29
FRANCIACORTA: Marai, Pietroboni, Pratichetti, Savardi, Giustinelli, Lo catelli, Carilli, De Peri M., Volpini, Ma nenti A., Manenti M., Sheuchuk, Pin zin, Frassine, Angeli. All: Mandelli
EVEREST PIACENZA: Mas, Nosotti, Crotti, Sanchez, Bertorello, Trabacchi J., Negrello, Casali Ale., Marazzi, Bi lal, Gorini, Casali Alb., Battini, Bacca lini, Alberti A. A disp: Consolini, Co dazzi, Trabacchi L.,Viani, Baciocchi, Zazzali, Pavia. All: Grangetto
Marcature: 1’ mt tr Franc. (7-0); 3’ cp Franc. (10-0); 9’ mt tr Franc. (17-0); 30’ mt Casali Ale. tr Trabacchi J. (17-7); 39’ cp Trabacchi J. (17-10); secondo tempo: 1’ mt Sanchez tr Trabacchi J. (17-17); 11’ mt Marazzi tr Trabacchi J. (17-24); 31’ mt tr Franc. (24-24); 38’ mt Crotti (24- 29)

Foto: Monica Dallavalle

La partita è stata trasmessa in diretta streaming sul canale Facebook del Piacenza Rugby Club e seguita con aggiornamenti flash e interviste dai microfoni di Stadio Sound.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article