3.4 C
Parma
martedì, Dicembre 6, 2022

Sala Mostre di Palazzo Farnese, incontro con il “Dantista” Luca Fiorentini

Nuovo, importante appuntamento mercoledì 22 dicembre alle 17, quando la Sala Mostre di Palazzo Farnese ospiterà il critico letterario e docente universitario Luca Fiorentini che illustrerà l’edizione francese della “Commedia” che egli stesso ha curato con Carlo Ossola e Pasquale Porro, spiegando cosa implichi commentare Dante, in traduzione, per un pubblico non italiano. Presenterà uno dei canti più famosi dell’opera dantesca, il XXVI dell’Inferno dedicato a Ulisse e leggerà qualche verso in versione originale e nella traduzione di Jacqueline Risset.

L’incontro s’inserisce nell’ambito delle iniziative collaterali alla mostra “Tesori danteschi a Piacenza – Il Landiano 190, frammenti, incunaboli e cinquecentine”, attualmente in corso a Palazzo Farnese, organizzata dall’Assessorato alla Cultura all’interno del percorso “Dante e la Divina Commedia in Emilia-Romagna”, rassegna espositiva promossa dal Servizio patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con la Società Dantesca Italiana nel settimo centenario della morte di Dante (1321-2021).

Luca Fiorentini, giovane studioso piacentino, insegna Letteratura italiana presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Laureato in Filologia moderna all’Università di Pavia (2008), alunno del Collegio Ghislieri e dell’Istituto universitario di Studi superiori, ha conseguito nel 2012 il titolo di dottore di ricerca in Filologia, Linguistica e Letteratura presso il Dipartimento di Studi filologici, linguistici e letterari dell’Università di Roma ‘La Sapienza’. È stato borsista dell’Istituto italiano per gli Studi storici di Napoli (2011-2013) e successivamente ricercatore a tempo determinato presso la Sorbona (2013-2014), il Collège de France (2014-2017) e l’Università di Toronto (2017-2019). Nel 2018 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il premio “Antonio Feltrinelli giovani” per la Critica dell’arte e della poesia. I suoi interessi scientifici vertono soprattutto sulla prima ricezione critica della “Commedia” di Dante, cui ha dedicato numerosi saggi apparsi in riviste e in atti di convegno, e le monografie “Per Benvenuto da Imola. Le linee ideologiche del commento dantesco” (il Mulino, Bologna 2016) e “Petrarch and Boccaccio in the First Commentaries on Dante’s «Commedia». A Literary Canon Before its Official Birth” (Routledge, London-New York 2020). Con Carlo Ossola, Pasquale Porro e Ilaria Gallinaro ha curato, nel 2021, l’edizione bilingue della “Commedia” pubblicata nella “Bibliothèque de la Pléiade” di Gallimard. Scrive inoltre di letteratura contemporanea per “L’Indice dei libri del mese” e per “Alias Domenica – il manifesto”.

Per tutte le informazioni rivolgersi al servizio reference della Biblioteca: 0523.492410 e biblio.reference@comune.piacenza.it o consultare il sito https://www.passerinilandi.piacenza.it.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Eventi

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article