4.9 C
Parma
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Sostenibilità e vino, lo chef Iaccarino ospite della Cantina Vicobarone

Sostenibilità come scelta consapevole di crescita e sviluppo – Lunedì 7 febbraio si è svolto, presso la sede di Cantina di Vicobarone, un importante incontro a tema sostenibilità, che ha visto coinvolto un ospite d’eccezione, lo chef stellato Alfonso Iaccarino, in tour sulle colline piacentine per entrare nel vivo delle eccellenze del nostro territorio.

Lo chef è Fondatore di “Don Alfonso 1890“, a Sant’Agata Sui Due Golfi, Napoli, due stelle Michelin e una stella verde Michelin, unico ristorante italiano riconosciuto dal New York Times nella rosa dei 10 migliori ristoranti al mondo. I “Don Alfonso” si trovano anche in Canada, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Cina, dove lo chef ha portato l’eccellenza della cucina italiana.
Iaccarino, che nei mesi scorsi ha ricevuto a Londra il premio mondiale “The best chef legend Award”, ha trionfato anche nella “Liste 2020” decretata in Francia, relativa all’alta ristorazione di qualità, ha vinto il premio “Miglior selezione di champagne” e si è classificato recentemente al 16 posto mondiale del “Travellers Choice 2021”. Ettore Capri, professore ordinario in chimica agraria presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha risposto alle domande rivolte dallo chef sul tema del biologico e della sostenibilità, introducendo l’importante progetto che vede coinvolta l’Università e alcuni produttori delle nostre colline, sottolineando l’impegno e la volontà di preservare le risorse del nostro territorio, a vantaggio della qualità dei prodotti e della salvaguardia dell’ambiente. Presenti il Presidente di Cantina di Vicobarone Giuseppe Gaddilastri, Davide Valla della Cantina Vitivinicola Valla, Gian Francesco Tiramani, fondatore ed Operations Manager di Rescue Drones Network, Paolo Pane ricercatore dell’Università Federico II di Napoli.

Per l’occasione sono stati portati in degustazione i vini della Linea Sostenibili di Cantina di Vicobarone, sapientemente presentati da Marco Schiavi, responsabile dell’Ufficio Tecnico di Cantina. Parliamo di Malvasia DOC Colli Piacentini, Gutturnio Frizzante DOC e Ortrugo dei Colli Piacentini DOC, le tre etichette garantite che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento ministeriale nell’ambito del progetto nazionale V.I.V.A. “La Sostenibilità nella vitivinicoltura in Italia”, dimostrando qualità garantita e certificata da ridotti impatti ambientali della fase agricola (vigneto), dell’intera filiera di trasformazione (cantina), fino alla distribuzione. Cantina di Vicobarone è stata la prima azienda della provincia di Piacenza a credere ed investire nella sostenibilità per dare valore ad un territorio che custodisce preziose risorse naturali e umane.
La degustazione guidata ha coinvolto alcune proposte di Malvasia dell’Azienda La Tosa, di Cantine Mossi 1558 e della Vitivinicola Valla, prodotti di indiscussa qualità che hanno saputo conquistare il palato esperto dello chef Iaccarino e confermare il valore della produzione vitivinicola del territorio piacentino.

Lo chef Iaccarino è da anni legato alla città di Piacenza, grazie anche alla grande amicizia con lo chef Filippo Chiappini Dattilo e quale estimatore dei nostri vini e salumi è stato insignito del titolo di “Ambasciatore delle cucina e della cultura piacentina”.
“L’incontro di ieri è stata una nuova e significativa opportunità di scambio e condivisione del patrimonio enogastronomico che caratterizza il nostro territorio” spiega il Presidente Giuseppe Gaddilastri “la qualità dei prodotti e l’attenzione e la cura che rivolgiamo alle risorse del territorio sono valori di cui ci facciamo portatori ogni giorno, per promuovere e tutelare una produzione vitivinicola che sempre di più viene riconosciuta e apprezzata a livello nazionale e internazionale”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article