3.7 C
Parma
sabato, Dicembre 10, 2022

Terremoto in Emilia, due forti scosse (magnitudo 4 e 4.3): epicentro nel reggiano

Due forti scosse di terremoto sono state registrate in provincia di Reggio Emilia nella serata del 9 febbraio. Secondo quanto riportato dal sito dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la prima scossa, di magnitudo 4, registrata alle ore 19.55, è stata localizzata nella zona di Bagnolo in Piano, ad una profondità di 7 km; la seconda, alle ore 21 e di magnitudo 4.3, nella zona di Correggio, ad una profondità di 6 chilometri. Altre tre scosse, di minore intensità, sono state rilevate alle ore 21.06 a Bagnolo in Piano (magnitudo 2.2), a alle 21.14 a Correggio (2.6) e alle 21.37 ancora a Bagnolo in Piano (2.7).

La seconda scossa è stata avvertita chiaramente nelle province confinanti, fino a Bologna città. Al momento non si segnalano danni, anche se numerosi cittadini sono scesi in strada. Da subito è stato aperto il Centro operativo regionale (COR) della Protezione civile a Bologna e sono stati attivati quello di Modena, a Marzaglia, e di Reggio Emilia. La Protezione civile, in stretto contatto con i Prefetti delle province interessate, è al lavoro per le verifiche, insieme a Vigili del fuoco e Forze dell’Ordine.

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che si è ripetutamente sentito con il capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, è al Centro operativo della Protezione civile regionale di Marzaglia (Mo) per un più efficace contatto con i sindaci e gli amministratori locali. Lì si trova anche la direttrice della Protezione civile regionale, Rita Nicolini. Gli assessori regionali Irene Priolo e Alessio Mammi sono nei Centri operativi di Bologna e Reggio Emilia. Il sistema regionale di Protezione civile, da subito allertato, è in contatto costante con il Dipartimento nazionale della Protezione civile.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article