22.6 C
Parma
domenica, Maggio 22, 2022

Tra musica e ambiente, tappa nel piacentino per il Festival Armonia

Nato da un’idea di Slow Music e realizzato per la prima volta tra Lombardia e Trentino nel 2019, “A.R.M.O.N.I.A.”, il festival che coniuga la valorizzazione dell’arte e dell’ambiente con il loro rispetto, arriva nell’appennino emiliano con quattro appuntamenti equamente divisi tra crinale parmense e crinale piacentino.

L’organizzazione di queste date emiliane è di Esplora Aps, con il patrocinio e il contributo della Regione Emilia Romagna e dei Comuni di Pellegrino P.se, Bore, Morfasso e Lugagnano e con il sostegno di Cold Point e Pellegrino Formaggi. All’inizio del manifesto di “A.R.M.O.N.I.A.” (Ambiente Risorse Musica Opportunità Natura Identità Arte) si legge: “Unendo l’importanza della rivalutazione artistica con quella ambientale, Slow Music ha pensato di valorizzare il patrimonio forestale di montagna e di pianura, ricco di paesaggi suggestivi d’indiscutibile bellezza, creando eventi culturali unici, di grande qualità, in sintonia e nel rispetto della natura dei luoghi”. Seguendo queste indicazioni sono stati organizzati quattro concerti dall’impatto ambientale nullo o molto basso, utilizzando solo l’energia elettrica indispensabile scegliendo quattro località particolari e suggestive dei paesi coinvolti per evidenziare come sia possibile coniugare spettacolo e rispetto dell’ambiente.

Dopo i primi due appuntamenti nell’appennino parmense (il 24 luglio al Santuario di Careno di Pellegrino P.se con Andrea Campi e Tiziano Guerzoni e il 25 nel Bosco Paradiso di Bore (PR) con Daniela Galli e Fausto Comunale), nel prossimo fine settimana Armonia arriva nell’appennino piacentino con altre due serata. La prima è per sabato 7 agosto alle 21, nella centrale Piazza Inzani di Morfasso, dove Rocco Rosignoli porta la storia e la cultura ebraica con il suo spettacolo “Shir”, che inserisce nel processo di valorizzazione e riscoperta non solo dei luoghi ma anche della cultura: a pochi km da Morfasso, la località I Rabbini ricorda il passato in cui una comunità di ebrei viveva nell’area. Attraverso racconti e canzoni, Rosignoli porterà una testimonianza anche di quell’eredità culturale.

L’ultimo appuntamento è per domenica 8 agosto alle 19 nel centro visite La Torricella di Lugagnano: davanti alla costruzione testimone della tradizione agricola del luogo il duo Two Old Fashioned (Corrado Caruana alla chitarra e Emiliano Vernizzi al sax) porteranno la vivacità e il ritmo del gipsy jazz e della chitarra manouche. Al termine del concerto, all’interno della corte ci sarà una degustazione di vini e prodotti del territorio (con Assaggi di salame Piacentino Dop e Grana Padano, lasagnette salsiccia e zucchine, coppa al forno con cipolle rosse agrodolci in abbinamento a vini piacentini dell’azienda “Non Solo Vino” di Lugagnano).

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria scrivendo a esploraparma.aps@gmail.com. Alla stessa mail è possibile prenotare l’ingresso alla degustazione (il cui costo è di 15 Euro). L’accesso è riservato ai possessori di green pass. Per informazioni: Facebook.com/associazioneesplora.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Sabato 7 agosto, ore 21 – Piazza Inzani – Morfasso (PC): Rocco Rosignoli (voce, chitarra, violino)

Domenica 8 agosto, ore 19 – Centro visite La Torricella – Lugagnano Val d’Arda (PC): Two Old Fashioned (Emiliano Vernizzi al sax e Corrado Caruana alla chitarra). Degustazione finale con assaggi di salame Piacentino Dop e Grana Padano, lasagnette salsiccia e zucchine, coppa al forno con cipolle rosse agrodolci in abbinamento a vini piacentini dell’azienda “Non Solo Vino” di Lugagnano.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article