4.8 C
Parma
giovedì, Dicembre 2, 2021

Tra pop e balera, torna Travo Balafolk: serata d’apertura con Arisa

Grande attesa per la nuova edizione di Travo Balafolk, evento realizzato dagli “Amici del Castellaro” in sinergia con “Cooperativa Fedro” – Dal Mississippi al Po – e in collaborazione con il Comune di Travo: quest’anno si avvicenderanno sul palco nella suggestiva cornice del Parco Archeologico Villaggio Neolitico, i grandi nomi della musica italiana, spaziando dal pop al folk, passando per la musica da balera.

Ad aprire le danze il 6 agosto alle 21.30 Arisa con il tour estivo “Ortica special tour 2021”. Sarà l’occasione per vedere la poliedrica artista di nuovo sul palco, nella sua dimensione naturale, dopo le importanti esperienze televisive. Uno spettacolo unico in cui presenterà live i suoi ultimi singoli “Psyco”, “Ortica” e il brano sanremese “Potevi fare di più”, insieme alle più amate canzoni del suo repertorio.

Il 7 agosto alle 21 Seba Pezzani intervista Gabriele Dadati, autore del romanzo “Secondo Casadei, Romagna mia e io. In viaggio con mamma sulle tracce di un genio semplice” (Baldini+Castoldi, 2021), che racconta la storia di un grande musicista e un pezzo di storia d’Italia.

A seguire – alle 21.30 – gli Extraliscio. Mirco Mariani, Moreno Il Biondo e Mauro Ferrara, in questo tour, presenteranno per la prima volta live le canzoni del loro nuovo album “È bello perdersi” (Betty Wrong Edizioni Musicali / Sony Music), accompagnati da Alfredo Nuti (chitarra e basso), Enrico Milli (tromba e fisarmonica), Roberto Forti (batteria) e Fiorenzo Tassinari (sassofono).

L’8 agosto alle 21.30 sarà la volta di giovani musicisti folk: Sorah Rionda, la giovane polistrumentista di origini cubane con il suo nuovo lavoro dal titolo “Renacer” racconta la riscoperta delle sue radici caraibiche; mentre i Lou Tapage si esibiranno nel loro tradizionale rock folk nato dalla musica popolare delle Alpi piemontesi.

Così Davide Rossi, presidente della Cooperativa Fedro: “E’ con grande soddisfazione che presentiamo questa nuova edizione di Travo Bala Folk. Abbiamo selezionato grandi nomi ma anche giovani proposte della scena musicale nazionale che siamo sicuri incontreranno il piacere del pubblico, sempre attento, di questo Festival. E’ stato un anno difficile e crediamo che la cultura sia un potente antidoto alla paura. Il Parco Archeologico Villaggio Neolitico di Travo è un luogo magico che è in grado di accogliere artisti e pubblico in sicurezza. Siamo certi sarà un’edizione straordinaria.”

INFO – I biglietti sono in vendita su https://www.ticketone.it e botteghinoweb; al botteghino Alphaville (Piacenza), al Barrio Caffè (Travo) e al Caffè Tre Mori (Fiorenzuola d’Arda).

Gli organizzatori della rassegna comunicano che – in seguito all’entrata in vigore del Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105, – a partire da venerdì 6 agosto 2021, per poter svolgere o accedere a spettacoli aperti al pubblico sarà obbligatorio essere in possesso di certificazione verde Covid-19, che può essere rilasciata dopo la somministrazione della prima dose di vaccino e ha validità dal quindicesimo giorno successivo fino alla data prevista per la somministrazione della seconda dose (nel caso di vaccino a doppia dose).

La certificazione verde, di cui si deve essere muniti, sarà richiesta all’ingresso del Festival, senza la quale non si potrà accedere e ha la seguente validità:

Completamento del ciclo vaccinale (validità 9 mesi); Guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi); Effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).

La farmacia Colombi di Travo, in accordo con il festival Travo BalaFolk, rimarrà aperta a disposizione per eseguire tamponi rapidi dalle ore 20:00 alle ore 22:00, con i quali si potrà accedere al festival se negativi.

Per maggiori info: https://www.festivaldalmississippialpo.com/decreto_23_luglio_2021_greenpass.php

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article