5 C
Parma
lunedì, Novembre 28, 2022

Un brutto Piacenza chiude il 2021 con una sconfitta: a Trento ko di rigore

SERIE C – 20^ GIORNATA

TRENTO – PIACENZA 1-0

(Belcastro (rig.) 36′)

Finale di 2021 amaro per il Piacenza, che nell’ultima gara dell’anno cade sul campo del Trento dopo una prestazione decisamente negativa. La rete dal dischetto di Belcastro nel finale di primo tempo decide una partita non bella e rimasta aperta fino all’ultimo, ma nella quale i biancorossi non sono praticamente mai riusciti a rendersi pericolosi, confermando tutti i limiti emersi nella prima parte di stagione. Anzi, sono stati i padroni di casa ad andare vicini al raddoppio in un paio di occasioni. Ancora una volta il cambio di passo non c’è stato: tanto lavoro da fare per Scazzola.

LA PARTITA – Qualche sorpresa in casa Piacenza: in porta va Libertazzi, in difesa Tafa sostituisce lo squalificato Nava; Cesarini gioca dal primo minuto insieme a Rabbi e Dubickas, Raicevic non al meglio parte dalla panchina. In una serata fredda neppure il tempo di iniziare e subito una tegola per Scazzola, che perde dopo pochi minuti Marchi per un problema muscolare: al suo posto entra Simonetti. Il primo tempo è a lungo soporifero e per oltre mezz’ora succede praticamente nulla. La partita si accende improvvisamente al 34’: la punizione di Pasquato chiama Libertazzi all’intervento, sul corner successivo l’arbitro vede un tocco di mano di Marino dopo il colpo di testa di Barbuti e indica il dischetto. A calciare va Belcastro che batte Libertazzi per il vantaggio dei suoi. Il Piacenza non reagisce e l’unica occasione arriva con una girata di Dubickas su servizio di Parisi, con il pallone che finisce a lato della porta di Marchegiani. E nel finale di tempo è ancora Libertazzi a sventare una pericolosa punizione di Pasquato.

Al rientro in campo per la ripresa Bobb sostituisce Marino; il Piace appare più volenteroso, ma senza mai impensierire seriamente la retroguardia dei padroni di casa. Al 55’ è lesto Rabbi a recuperare un pallone, il suo tiro da posizione impossibile trova pronto Marchegiani. La gara resta tutt’altro che emozionante, ma sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al raddoppio quando Barbuti stacca di testa in piena area chiamando al grande intervento Libertazzi. Poco prima del 70’ finisce la partita di Cesarini, sostituito da Raicevic, poi proteste vibranti dei biancorossi per un intervento in area ai danni di Rabbi, l’arbitro lascia proseguire. Il Trento getta al vento un contropiede tre contro uno, ci si aspetta il forcing del Piacenza ma è una speranza vana. I padroni di casa controllano senza problemi fino al triplice fischio e sorpassano i biancorossi in classifica.

Si torna in campo il 9 gennaio: al Garilli arriverà la Virtus Verona.

VIDEO – LE PAROLE DI SCAZZOLA A FINE GARA

LA CRONACA

Triplice fischio: Trento batte Piacenza 1-0

90′ – Tre minuti di recupero

80′ – Il Trento spreca un contropiede tre contro uno, recupera la retroguardia biancorossa

76′ – Occasione Trento: Pattarello lanciato in profondità entra in area e calcia verso la porta, respinta in corner di Libertazzi

74′ – Scazzola manda in campo Lamesta al posto di Rabbi

70′ – Ancora proteste biancorosse per un intervento in area ai danni di Rabbi, anche in questo caso l’arbitro lascia proseguire; sul ribaltamento di fronte va alla conclusione Luci senza trovare la porta

67′ – Nel Piacenza Raicevic prende il posto di Cesarini

65′ – Sulla successiva punizione, stacco di testa di Barbuti per l’ottimo intervento di Libertazzi. Trento vicino al raddoppio

64′ – Tafa stende Pattarello: cartellino giallo

55′ – Rabbi recupera palla e quasi dalla linea di fondo calcia verso la porta, respinge in corner Marchegiani

54′ – Proteste del Piacenza per un presunto tocco di mano in area del Trento dopo un batti e ribatti, l’arbitro lascia proseguire

Via al secondo tempo, nel Piacenza Bobb prende il posto di Marino

Squadre in campo per la ripresa

Finisce dopo tre minuti di recupero il primo tempo: Trento-Piacenza 1-0, decide il rigore di Belcastro

44′ – Simonetti svirgola il pallone e poi stende al limite dell’area Pattarello: ammonito. Sulla punizione va Pasquato, grande risposta di Libertazzi che manda in corner

43′ – Parisi arriva sul fondo e mette al centro, prova la girata Dubickas ma non trova la porta

36′ – Belcastro dal dischetto non sbaglia: 1-0

35′ – Sul corner seguente calcio di rigore per il Trento: punito un fallo di mano in area

34′ – Pasquato su punizione, alza sulla traversa Libertazzi

32′ – Due corner consecutivi per il Piacenza, nulla di fatto

28′ – Primo giallo della gara: ammonito Osuji

20′ – La gara resta bloccata, nessuna occasione

11′ – Problemi per Marchi, al suo posto entra Simonetti

10′ – Primi dieci minuti di gioco, nulla da segnalare

Via alla gara, palla al Trento. Piacenza in maglia bianca

Formazioni

Trento: Marchegiani, Oddi, Trainotti, Belcastro, Pasquato, Raggio, Osuji, Luci, Carini, Barbuti, Pattarello. A disposizione: Cazzaro, Chiesa, Galazzini, Chinellato, Scorza, Bonomi, Jashari, Matteucci, Vianni, Fontana. Allenatore: Parlato.

Piacenza: Libertazzi, Tafa, Suljic, Dubickas, Cesarini, Marchi, Parisi, Rabbi, Marino, Armini, Gonzi. A disposizione: Galletti, Pratelli, Angileri, Lamesta, Burgio, Codromaz, Bobb, Giordano, De Grazia, Simonetti, Gissi, Raicevic. Allenatore: Scazzola.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article