2.3 C
Parma
sabato, Dicembre 4, 2021

Una borsa per portare il cibo a casa, l’iniziativa antispreco alla mensa scolastica di Cadeo

La lotta allo spreco alimentare per i bambini inizia dalla mensa scolastica e a Cadeo si fa azione concreta grazie a un sacchetto di cotone riutilizzabile. Tutto questo è possibile grazie al lavoro di squadra tra Comune di Cadeo e Cir Food – azienda che da settembre 2021 gestisce la mensa scolastica del territorio- ha dato vita ad un’iniziativa che punta concretamente ad educare bambini e ragazzi contro lo spreco alimentare.

“In questi giorni gli alunni che frequentano la nostra mensa scolastica hanno ricevuto una borsina in tessuto lavabile e riutilizzabile con cui possono portare a casa la frutta e il pane che non hanno consumato a mensa” spiega Marica Toma, prima cittadina di Cadeo.

“Cir Food da anni si spende per la sostenibilità (l’azienda ha un bilancio di sostenibilità visionabile sul loro sito, ndr) e per l’abbattimento dello spreco alimentare  – spiega Matteo Campisi Regional Account per Cir Food -, anche attraverso questo piccolo sacchetto di cotone che permette ai bambini di portare a casa cibo non consumato e non facilmente deperibile. Un’azione che si affianca anche ai laboratori e alle attività, totalmente offerti da Cir Food in sede di gara, che saranno attivati a richiesta dalla Scuola, compatibilmente con la situazione Covid. Le proposte sono numerose, dal laboratorio sulla piramide alimentare fino a quello che permette di leggere le etichette degli alimenti”.

“Il nostro no allo spreco e il desiderio di educare alla sostenibilità i nostri ragazzi lo mettiamo in pratica anche nella volontà di ridurre lo spreco di bottiglie di plastica realizzata attraverso la presenza di distributori di acqua nella mensa, utilizzabili dagli alunni stessi”, puntualizza l’assessore Davide Pappalardo. (nota stampa)

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article