8.5 C
Parma
mercoledì, Dicembre 1, 2021

Una partita horror per Assigeco a Pistoria (78-50)

E’ festa di Halloween anticipata per la Giorgio Tesi Group che pesca un tesoro dentro la zucca illuminata. L’UCC Assigeco Piacenza trova invece solo streghe e fantasmi a far saltare inesorabilmente gli equilibri dell’animo creati nella striscia vincente delle ultime tre giornate: un ricordo felice offuscato dal frullatore azionato dai ragazzi di Nicola Brienza che trasforma il “PalaCarrara” in una sorta di incubo autunnale per i rossoblu.
Pistoia indirizza il copione nel primo quarto (21% dal campo per Assigeco) e decide il destino della serata prima dell’intervallo lungo finalizzando un parziale “monstre” (27-8) fotografato nel tabellino biancorossoblu in modo crudele dallo 0/14 dall’arco, dai soli 4 falli commessi (1/1 ai liberi per i padroni di casa) e dal 23-12 a rimbalzo.
La difesa non incide, l’attacco della squadra di Stefano Salieri non gira nonostante le continue rotazioni e l’esordio di Carr:17-6 al 7’ del primo, 33-10 al 5’ del secondo quarto.

I padroni di casa prendono l’inerzia mettendo sotto un’incredibile pressione la circolazione di palla dell’Assigeco, in difficoltà nel trovare linee di passaggio in area e senza spazi né tranquillità per le soluzioni sul perimetro.
Si perde l’equilibrio degli schemi, Pistoia vola micidiale in transizione e non sbaglia quasi nulla (63% dal campo) frenando con durezza e fisicità ogni tentativo di reazione dei biancorossoblu.
La perentoria schiacciata di Wheatle (44-14 all’8’) bravo a marchiare atleticamente la contesa, è il simbolo della netta superiorità toscana.
Guariglia e Cesana sono gli unici in doppia cifra per l’Assigeco che neppure nel terzo periodo (52-20 al 5’, 66-28 al 9’) trova le necessarie serenità e lucidità per dare una svolta all’inerzia, o perlomeno limare qualcosa sul tabellone seguendo la grinta di Galmarini e le spruzzate di zona.
Pistoia, trascinata da Johnson, Utomi, Wheatle, Saccaggi e Della Rosa non fa calare il ritmo per la gioia dei propri tifosi firmando il massimo vantaggio (75-33) al 3’ dell’ultimo periodo per poi limitarsi a gestire i minuti rimanenti alla sirena finale.
«Complimenti a Pistoia che ci ha dato una lezione sul piano del temperamento e di cosa voglia dire mettere sul parquet la voglia di vincere – Stefano Salieri a fine gara non lascia spazio a dubbi -. I miei ragazzi lo hanno dimostrato bene finora ma oggi è mancata mentalità ed è come se fossero rimasti sul pullman. Mi assumo ogni responsabilità anche perché una partita così può capitare».

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 78
UCC ASSIGECO 50
19-10; 46-18; 69-31

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Johnson 18 (3/8, 4/7), Wheatle 6 (2/6 da due), Saccaggi 10 (4/4 da due), Utomi 10 (2/3, 2/6), Magro 8 (4/4 da due); Riismaa 10 (3/5, 1/6), Del Chiaro 7 (2/4 da due), Della Rosa 6 (2/6 da tre), Divac 3 (0/1, 1/2), Allinei (0/1 da due). Ne: Caglio

All.: Nicola Brienza (assistenti: Luca Angella, Tommaso Della Rosa)

UCC ASSIGECO PIACENZA: Sabatini 5 (1/5, 0/3), DeVoe 4 (0/4, 0/4), Cesana 12 (3/4, 2/7), Pascolo 7 (3/8 da due), Guariglia 11 (3/4, 1/5); Carr 4 (1/2, 0/1), Galmarini 3 (0/1, 0/2), Gajic 3 (1/2 da tre), Deri 1 (0/1, 0/1), Querci (0/2, 0/2). Ne: Gherardini

All.: Stefano Salieri (assistenti: Gabriele Grazzini, Fabio Farina)

ARBITRI: Mauro Moretti di Marsciano, Alberto Perocco di Ponzano Veneto, Christian Mottola di Taranto

NOTE: Tiri liberi: Giorgio Tesi Group 8 su 9, Assigeco 16 su 20
Tiri da tre: Giorgio Tesi Group 10 su 27, Assigeco 4 su 27
Rimbalzi: Giorgio Tesi Group 42 (Wheatle 10), Assigeco 36 (Galmarini 7)
Assist: Giorgio Tesi Group 18 (Della Rosa 6), Assigeco 10 (Deri, Galmarini, Sabatini, Cesana 2)
Cinque falli: nessuno

Ufficio Comunicazione e Stampa
UCC ASSIGECO PIACENZA

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article