3.7 C
Parma
sabato, Dicembre 10, 2022

Una squadra alla ricerca dell’identità, col Verona può esserci la svolta COMMENTO

Andato in vantaggio piuttosto casualmente (il tiro senza pretese di Gonzi ha trovato impreparato il portiere che si lasciava passare il pallone tra le mani), il Piacenza è sembrato uscire da un incubo e dava più lucidità e brillantezza alla manovra e costruiva ancora occasioni per il raddoppio. Nel frattempo i cambi operati da Scazzola, in particolare Gonzi per l’esordiente ancora impacciato Rossi, e quello sorprendente di Lamesta per Raicevic, avevano dato più dinamismo ed incisività alla manovra spesso propositiva fino al limite dell’area per poi smarrirsi nell’ultimo passaggio o nella mancanza di potenza o precisione nelle conclusioni. Va anche detto, però, dei rischi corsi in difesa in un paio di circostanze, graziati più per l’insipienza degli avversari che dai meriti propri.

Il giudizio sulla prova del Piacenza richiama un ritornello già ripetuto più volte. Questa squadra è alla continua ricerca di una propria identità tattica e di gioco che stenta ad emergere per le continue assenze con conseguenti cambi di formazione. Oggi, ad esempio, sarebbero stati utili sia Dubickas, che Rabbi, fermati dagli infortuni, in quanto il centrocampo, con jl recupero di Sulijc, l’ottima spinta di Parisi e la crescita di Castiglia è stato abbastanza continuo nei rifornimenti ed equilibrato nella fase di contenimento. Quindi, siamo convinti, che questa squadra abbia ancora larghi margini di crescita specie quando acquisterà più peso (preziosi potrebbero risultare i recuperi di Cosenza e Bobb) e quando gli ultimi arrivati saranno entrati meglio negli automatismi di gioco. Tra le note positive aggiungeremo anche quel briciolo di buona sorte che ultimamente ci sorride. Anche questo fa gioco.

Per ora, quindi godiamoci questa quinta vittoria in campionato: una vittoria assai preziosa perchè la distanza tra play out e play off è davvero effimera e quindi perchè, come si è intravvisto oggi, questa squadra quando attinge all’entusiasmo assume un’altra caratura. Martedì la partita contro la Virtus Verona potrebbe segnare la svolta della stagione.

Luigi Carini

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article