22.6 C
Parma
domenica, Maggio 22, 2022

Una vita nei Lyons, il rugby piacentino dice addio a Bruno Mozzani “Amico sincero e leale”

Mondo dello sport piacentino in lutto per la morte improvvisa a 62 anni di Bruno Mozzani, storica figura dei Rugby Lyons, colto da un malore fatale nella mattinata di martedì 17 agosto.

“Bruno è stato un pilastro della società bianconera per anni – si legge in una nota pubblicata sul sito del club, in cui se ne annuncia la scomparsa -. La sua carriera rugbistica lo vede prima nelle vesti di giocatore poi in quelle di allenatore. Seconda linea con grande manualità, ha fatto parte della formazione bianconera che per la prima volta ha portato i Lyons ai massimi livelli del Rugby Italiano. Terminata la carriera come giocatore inizia ad allenare. Nei Lyons, per anni, è stato Responsabile Tecnico e Allenatore delle giovanili; prima di passare al fianco di Claudio Deltrovi sulla panchina della Prima Squadra, Bruno, ricopre il ruolo di allenatore per la Franchigia giovanile di Piacenza. Dopo essere stato al fianco di Deltrovi, nel 2012 inizia la sua seconda esperienza sulla panchina della prima squadra al fianco di Kelly Rolleston. Bruno è sempre stata una persona vulcanica sempre pronta ad aiutare – continua la nota -, sempre pronto a mettersi in gioco e a metterci la faccia, fuori e dentro dal campo, un amico sincero e leale come pochi. Tutta la famiglia bianconera si stringe attorno alla famiglia, ai fratelli Mauro, Daniele, Stefano, alla sorella Daniela, alla moglie Lella Lugli e ai figli Matteo e Marco”.

La camera mortuaria per dare l’ultimo saluto a Mozzani sarà aperta oggi e domani a Caorso, paese dove viveva. Non sono previsti funerali.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article