4.9 C
Parma
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Unione Bassa Valtrebbia e Val Luretta, Patrizia Calza nuova presidente

E’ Patrizia Calza la nuova presidente dell’Unione Bassa Valtrebbia e Val Luretta, che comprende i Comuni di Calendasco, Gossolengo, Gragnano, Rivergaro e Rottofreno. L’elezione è avvenuta nel corso dell’ultimo consiglio dell’Unione: Calza, sindaca di Gragnano, succede a Raffaele Veneziani.

“Ringrazio i colleghi Sindaci e tutti i consiglieri per la fiducia accordatami, che spero di non deludere – le parole di Calza -. Accetto volentieri, anche perché ormai, nella seconda parte del secondo mandato, posso fare affidamento sulla esperienza pregressa all’interno dell’Unione nella quale ho visto avvicendarsi e offrire il loro prezioso contributo i Presidenti Cignatta, Zangrandi e Veneziani. Mi piace ricordare che l’Unione è un organismo di secondo livello e che la ratio sottesa alla sua costituzione consiste nell’esigenza di dare risposte migliori ai bisogni di determinati settori, proprio alla luce di quei valori dell’autonomia delle comunità e soprattutto della sussidiarietà che sono sanciti dalla Costituzione. Si parte dal presupposto cioè che certe funzioni, possono essere svolte meglio o più efficacemente unendo le forze, le competenze e le capacità”.

“L’Italia – sottolinea Calza – è il Paese dei campanili e quindi quella dell’Unione per certi aspetti è una sfida, perché, oltre a ostacoli burocratici e amministrativi, permangono delle resistenze culturali. Tutti i Sindaci della nostra Unione vogliono portare avanti la sfida, rilanciandola. Si tratta di una sfida che comunque ci ha già consentito di costruire un patrimonio, sicuramente più noto a noi che all’esterno, ma comunque un patrimonio concreto, sia in termini di competenze che di professionalità, dalla polizia locale, alla protezione civile, all’informatica alle politiche giovanili. Ciò grazie alla generosità dei Comuni più grandi nei confronti dei più piccoli, ma anche agli sforzi di questi ultimi che hanno messo a disposizione di tutti competenze tecniche davvero eccellenti”.

“Vogliamo andare avanti con slancio e vincere questa sfida – conclude Calza – e stiamo già lavorando in questa direzione forti anche di “quel coraggio dell’immaginazione” che il Papa ha recentemente richiamato incontrando i Sindaci e senza il quale davvero sia questo incarico che in generale quell’incarico che i cittadini han conferito a Sindaci e amministratori rimarebbe sterile”.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article