3.4 C
Parma
martedì, Dicembre 6, 2022

Voi Siete Qui

City Branding: lo scenario italiano e i progetti di Edenspiekermann per Amsterdam, Santa Monica e Parma

Dal 15 gennaio e fino al 18 aprile 2022, nei suggestivi spazi dell’Abbazia di Valserena presso lo CSAC dell’Università di Parma, l’esposizione esplora l’importante fenomeno dell’identità visiva; il City Branding italiano è descritto in diversi ambiti di ricerca, quali: il marketing, l’urbanistica, le scienze sociali e il design.

Il 16 dicembre si è svolto il convegno “Voi siete qui” relativo al branding presso l’auditorium Green Life di Crédit Agricole, dalle ore 10.30 alle ore 13.30. Hanno partecipato all’incontro i principali protagonisti: Gianni Sinni, Marco Tortoioli Ricci, Christian Hanke e Cinzia Ferrara, insieme al moderatore Filiberto Molossi della Gazzetta di Parma. E in occasione dell’incontro, è avvenuta al pomeriggio l’anteprima della mostra presso lo CSAC.

L’identità visiva di Parma, assegnata a Capitale italiana della Cultura 2020 e riconfermata per il 2021 a causa della pandemia, è ora più riconoscibile e accessibile. Pochi ma efficaci elementi visivi sono utili ai cittadini, ai turisti locali ed internazionali per riconoscere il City Branding. In dettaglio, è stato reinterpretato in chiave moderna il classico font Bodoni. L’utilizzo di una P possente e sagomata unita al colore giallo, vivace e allegro, che riprende il colore dei palazzi della città sin dal Settecento, rappresenta il perfetto incontro tra la cultura classica italiana, la politica progressista e un futuro dinamico.

In una narrazione cronologica, segue “Destination Italy”. Si tratta di una raccolta di immagini coordinate di 32 città italiane (Ascoli Piceno, Bari, Bologna, Cagliari, Courmayeur, Fano, Ferrara, Firenze, Gabicce Mare, Genova, Gorizia, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Madonna di Campiglio, Mantova, Milano, Napoli, Palermo, Parma, Pesaro, Pisa, Pordenone, Rimini, Roma, Roveredo in Piano, Sabbioneta, Salerno, Siena, Treviso, Trieste, Varese, Venezia). Si inizia con il rebranding del Comune di Siena, realizzato tra il 1994 e il 1998 e si conclude con l’esperienza nel 2021 di Madonna di Campiglio.

L’ultima sezione è infine dedicata ai due progetti internazionali dello studio Edenspiekermann: le città di Amsterdam e Santa Monica. Per la capitale dei Paesi Bassi emerge la volontà di realizzare un’identità condivisa, nonostante le differenti realtà. Il racconto visuale e il trasferimento di informazioni complesse sono supportati grazie alla creazione di figure iconiche modulari, i personaggi “Adam ed Eve”, utilizzate in applicazioni statiche e dinamiche. L’implementazione di un marchio ad ombrello per i vari dipartimenti cittadini, è invece il concept visivo per la città californiana; necessario per un’esperienza identitaria e attenta ai servizi digitali.

I casi di studio nella mostra, sono ripetuti anche all’interno del catalogo edito da Electa. Il volume illustra lo spazio riservato al percorso progettuale che ha portato all’ideazione del brand Parma; le esperienze italiane nel campo del City Branding; i due esempi internazionali che rappresentano il lavoro dello studio Edenspiekermann, l’agenzia internazionale specializzata in City Branding e fondata dal noto graphic designer Erik Spiekermann, un disegnatore di caratteri tipografici.

La mostra è visitabile sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00, da mercoledì a venerdì solo su prenotazione (gruppo minimo 5 persone).

Questo post è stato pubblicato da Parma Eventi 2

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article