22.5 C
Parma
sabato, Giugno 25, 2022

We cure Ucraina, raccolti oltre 110mila euro in farmaci e prodotti medicali

We cure Ucraina, raccolti oltre 110mila euro in farmaci e prodotti medicali grazie alla collaborazione tra il gruppo piacentino Rotary, Croce Rossa e Federfarma.

A quasi quattro mesi dall’invasione russa, è tempo di bilanci per il progetto al quale hanno aderito 73 farmacie di Piacenza e provincia. Come hanno ricordato durante la conferenza stampa Pilade Cortellazzi, Giovanni Buttafava e Cinzia Arcelloni di Croce Rossa, Maria Grazia Sabato del gruppo piacentino Rotary e Paolo Cordani di Ferfarma, è stato possibile raggiungere un risultato così lusinghiero grazie alla generosità dei piacentini e a un grande lavoro di tutte le realtà coinvolte. I cittadini hanno dato un contributo molto importante con donazioni e acquisti in farmacia di farmaci, poi consegnati e stoccati da Croce Rossa e distribuiti seguendo le esigenze ed effettive necessità raccolte dal Rotary. Il valore dei materiali consegnati – in quattro viaggi, più un quinto in partenza – è di 110mila e 734 euro. Il primo carico, è stato sottolineato, è stato consegnato il 19 marzo, a neanche un mese dallo scoppio del conflitto.

L’attività di solidarietà nei confronti del popolo ucraino non si ferma qui: Croce Rossa ha raccolto altri 50mila euro per aiutare i profughi già presenti sul territorio piacentino, mentre il gruppo piacentino Rotary ha, a sua volta, destinato altri 40mila euro per acquisti di materiale sanitario, in più è attiva una raccolta fondi destinata ad aiutare i bimbi ucraini ad insersi nelle scuole piacentine.

Questo post è stato pubblicato da Piacenza Sera

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article